Guerri: “Concentrati sulla gara di domani. Io in panchina? Nessun problema, conta il bene della Robur”

Ospite su Siena Tv, durante la trasmissione Anteprima Pianeta Robur, Simone Guerri, ha parlato del momento negativo e della voglia di riscatto a partire da domani, con la Racing.

Racing – “E’ una partita da vincere, ma come tutte alla fine. Non abbiamo ancora capito che squadra siamo, perché dovremmo avere tanti punti in più. Sicuramente i risultati danno certezze e questa altalena ti fa vacillare. Dobbiamo pareggiare sul piano caratteriale la Racing, che si vuole salvare e lotterà su tutti i palloni”.

De Sousa – “Una buona percentuale delle fortune della Racing proviene da lui, se lo limitiamo siamo un pezzo avanti. Sappiamo le sue caratteristiche, l’ho affrontato più volte e dovremo stare attenti. La gara dell'andata? E' stata l’unica vinta con quel margine, la ricordiamo con piacere ma non ci possiamo fare riferimento".

Il tifo – “A me non dà fastidio il mormorio di sottofondo, lo capisco visto il momento. I tifosi hanno il diritto di fare quello che vogliono. A qualche giocatore può pesare, a qualcun altro no”.

Moduli – “Abbiamo provato questa soluzione del 4-3-3, è un’arma in più con dei movimenti diversi. Possiamo adattarci ad entrambi gli schieramenti. Campagnacci e Ciurria possono fare tranquillamente gli esterni del tridente”.

La panchina – “Nelle ultime tre giornate il mister sta preferendo un’altra coppia di centrocampo. Non c’è nessun tipo di problema, l’importante è che arrivino i risultati. Anche chi si immagina di non giocare continua a dare tutto e a non mollare. Conta il bene della Robur”. (G.I.)

Fonte: Fol