Grossi rischi per la sicurezza a Ponsacco

La gara odierna della Robur a Ponsacco ha visto la sospensione per alcuni minuti verso la metà del secondo tempo.  Tale problema è stato causato dall’inadeguatezza dell’impianto del Ponsacco. La porta di accesso al campo da gioco, infatti, non era chiusa ed alle prime proteste dei tifosi senesi, si è aperta facilmente. Un addetto al campo è intervenuto per chiuderla con un lucchetto, ma forse per la paura, sicuramente per l’inesperienza, ha deciso di aggredire i tifosi presenti con il catenaccio della porta di recinzione, causando anche delle ferite. Ovvie le proteste dei tifosi bianconeri, già esasperati da quanto avveniva in campo. La calma è tornata dopo qualche minuto, grazie anche alla buona volontà dei tifosi senesi.

Va bene che siamo in serie D, va bene che certi impianti siano impreparati ad accogliere tanti spettatori, ma le norme di sicurezza dovrebbe essere sempre osservate. Non si può sempre e solo dare al colpa ai tifosi, quando chi dovrebbe vigilare affinchè un evento sportivo di un certo interesse, non svolge bene il proprio lavoro. (a.g.)

Fonte: Fedelissimo Online