Grazie Sandro, bentornato Stefano

Molte volte ci troviamo a commentare una notizia con uno stato d’animo contrastante. Succede spesso che la gioia di un arrivo coincida con la tristezza di un addio. Oggi la Robur Siena ha ufficializzato una notizia che circolava già da qualche giorno, l’esonero di Sandro Maffei e il ritorno di Stefano Osti.

Non conosciamo i motivi che hanno portato la società a questa decisione che, non lo nascondiamo, ci dispiace per la stima e l'amicizia che nutriamo nei confronti di Sandro.

Sandro Maffei è stato per anni un punto di riferimento per tutto il mondo Robur, ricoprendo un ruolo importante e delicato con grande professionalità e competenza, risultando l’unico punto di riferimento sicuro nei tanti momenti di vuoto assoluto che la società ha attraversato in questi ultimi anni.

L’amarezza per questa scelta, viene mitigata dal ritorno di Stefano Osti, uno storico personaggio che si è avvicinato alla Robur tanti anni fa, accompagnandola per buona parte del suo cammino. 

Della Robur Osti conosce tutto e questo, unitamente alla sua professionalità ed esperienza, gli sarà di grande aiuto per svolgere al meglio il proprio incarico, come ha sempre fatto nelle sue precedenti collaborazioni con la società bianconera.

Mentre rivolgiamo un affettuoso “grazie” a Sandro Maffei, formuliamo i più sinceri auguri di buon lavoro a Stefano Osti, salutandolo con un caloroso “bentornato”. (nn)

Fonte: Fedelissimo Online