Grazie Cristiano, grazie a tutti

Non sono un grafomane e mi sta pensiero prendere carta e penna per scrivere queste due righe. Mi corre però l’ obbligo di ringraziare pubblicamente una persona: Cristiano Del Grosso. Infamato, offeso e scrafiato fino l’anno scorso, vuoi perché apostolo del Messia, vuoi perché le accoglienti voragini sulla sua fascia ci facevano prendere caterve di goal, quest’anno ha sposato completamente la causa Robur e al contrario di altre presunte bandiere, con umiltà e spirito di sacrificio si è messo al servizio della squadra risultando uno dei più continui e positivi. Si può parlare di professionalità, di serietà, capacità, la verità è che, se non hai cuore, rabbia agonistica, attaccamento alla maglia e alla città, il setto nasale alla fine della partita non te lo rompi e un goal come quello di ieri, sparato con rabbia al sette, non lo fai. Non voglio parlare di altri giocatori che dopo aver professato amore alla Robur se ne sono andati per restare in A ed ora stanno retrocedendo di nuovo. Con Cristiano Del Grosso voglio dare un grazie a Terzi, Rossettini, Reginaldo, Rossi, Ficagna, Calaiò (ieri ti avrei mangiato il capo..); non a Vergassola perché Simone è la ROBUR di ieri, di oggi e, spero, di domani e non ci sono ringraziamenti che possano compensare ciò che quest’ uomo ha dato al Siena e a Siena.
GRAZIE! (Beppe)
Fonte: Fedelissimo online