Grazie a Massimo Morgia ci scrive Pietro Poggi

Trovo offensive e irriconoscenti le parole di Andrea Sordi ma ognuno e libero di esprimere i propri pensieri.

Vorrei ringraziare Massimo Morgia, uomo, prima che tecnico, epiteti come fregnone non gli appartengono, ha dimostrato serietà, professionalità e capacità tecniche superiori alla categoria.

Si trova in queste categorie perchè a differenza di tanti affaristi che hanno distrutto il calcio, il nostro compreso, ha sposato una filosofia di vita e di sport che non hanno niente a che fare con il mondo dove viviamo.

Questa durezza ci sarebbe voluta con gli artefici della nostra rovina, ma casomai si puo' ritrovare chi gettava colpevolmente acqua sul fuoco, ritardando colpevolmente una presa di coscienza comune.

Caro Andrea Sordi, se siamo falliti un motivo ci sarà.

Pietro Poggi