GRANDE SIENA RAGGIUNTO SOLO NEL FINALE

Pronti via e il Milan ha due grandissime occasioni.  Conclusione di Gilardino, parata di Eleftheropoulos, e anticipo quasi miracoloso su Seedorf. Cross di Gourcuff, colpo di testa di Gilardino e ancora grande intervento del portiere senese.  Grande inizio dei rossoneri che sembrano in grado di condurre una partita a senso unico  E’ però solo un’illusione perché, nel buon momento  rossonero, arriva un lampo bianconero che per poco non acceca il Milan. Bellissima azione di Galloppa, buona conclusione e grande parata di Dida. Tredici minuti, due occasioni a una per il Milan e partita piacevole. I rossoneri premono molto, arrivano bene fino all’area avversaria, ma non trovano il modo di entrarvi pericolosamente.  Il Siena fa un po’ fatica, soffre, ma al 24’ passa in vantaggio. Incredibile errore di Dida su un tiro di Bucchi, mancato rilancio di Kaladze e gol di Maccarone. Il Milan cerca di reagire ma ad avere altre interessanti opportunità, sull’asse Galloppa De Ceglie, è ancora il Siena.  Il Siena si chiude con ordine, riparte con buona velocità, è bravo a vincere molti contrasti e i tifosi bianconeri possono essere soddisfatti. Al 39’ lancio in profondità sulla destra, ottima azione di  Maccarone,  bella conclusione in diagonale e parata di Dida di piede. Il Milan è in difficoltà e Ancelotti è bravo ad accorgersene e a cambiare. Inizia la ripresa e Gattuso rimane negli spogliatoi al suo posto Inzaghi. I rossoneri provano a partire forte per recuperare una situazione diventata davvero difficile.  Il Siena chiude senza correre particolari pericoli ed è sempre bravo a trovare azioni in contropiede.  Cambi in entrambe le formazioni. Mandorlini non rinuncia alle due punte e per uno affaticato Bucchi, inserisce Frick. Ancelotti toglie Favalli e Emerson e prova a giocarsi le carte Jankulovski e Ambrosini.  I rossoneri premono con sempre maggiore continuità e al 27’ vanno vicini al pareggio. Mischia in area, tocco di Ambrosini e salvataggio sulla linea di Jarolin. Il tempo scorre e il risultato non cambia. La squadra di Ancelotti insiste. Ci prova anche su punizione con Seedorf ma la palla sfiora soltanto la traversa. Il Milan si sbilancia e il Siena cerca di farsi vedere in contropiede. Le squadre sono molto stanche e gli schemi e l’ordine solo un ricordo.  Il Milan continua a premere, appare un po’ in confusione ma al 47’ trova il pareggio. Palla in mezzo, mischia, e conclusione vincente di Nesta. Sospinti dalla gioia del gol i rossoneri per poco non trovano addirittura la vittoria. Ancora una bella punizione di Seedorf e palla che colpisce in pieno la traversa. Non c’è più tempo ed un incerto Banti fischia la fine di una partita. L’arbitro livornese soprattutto nella parte finale della partita ha arbitrato a senso unico. Onore ad un Siena che ha giocato una buonissima partita rischiando pochissimo e sfiorando una vittoria.arrivando ad un passo da un’ impresa storica ed ospiti che possono invece tirare  un grande sospiro di sollievo.
Fonte: Fedelissimi