Grammatica: “Tornassi indietro sarei meno frettoloso ad accettare. Sul mercato l’obiettivo primario è un difensore”

“Sono stato frettoloso ad accettare l’incarico, ero travolto dall’entusiasmo, avrei dovuto aspettare qualche giorno in più per avere determinate garanzie di operatività”. Così Andrea Grammatica, direttore sportivo del Siena, intervenuto ieri alla Gazzetta di Siena, alla domanda su cosa cambierebbe se potesse tornare indietro. “Poi magari mi prenderei qualche rischio in meno su alcuni giocatori che hanno faticato ad adattarsi alla categoria”, continua il ds, che ammette di aver fatto “un sacco di errori” ma rivendica tre scommesse, Narduzzo, Martina e Agnello: “tre giocatori che nessuno voleva, perché venivano da degli infortuni, adesso sono fra i migliori”. Riguardo il mercato di riparazione “avevamo dei giocatori nel mirino, come Cesarini, Momentè, Gomez del Formia, Cogliati del Campobasso, Jallow e Peluso. Abbiamo cercato anche Arras ma la Pianese è una società che ha ambizione e non se ne priva continua Grammaticaci servivano tre giocatori in avanti, un trequartista e due punte da affiancare a Guidone. I top dovevano arrivare i primi di gennaio. Sapete ciò che è successo, in quel periodo non potevo operare. L’accordo con Guberti c’è, ci siamo sentiti anche dieci volte al giorno. C’è l’ostacolo della sua società e poi ci sono fatti personali che impediscono in questo momento di fare una scelta di vita, cose che vanno rispettate”.

“De Falco può alzare il tasso tecnico, è l’acquisto che avrei voluto fare questa estate – prosegue il direttore sportivo bianconero – diamogli tempo di trovare la condizione. Forte? È rientrato in gruppo, sta bene. Ha avuto una ricaduta, qui abbiamo ammesso un errore fatto in buonafede nella gestione del suo infortunio e ci sentiamo anche in colpa per questo”.

La novità è il cambio di priorità sul mercato. Se prima era necessaria una punta, adesso “se dobbiamo scegliere preferiamo un difensore – aggiunge il ds – davanti numericamente ci siamo, ma se ci capita di prendere un giocatore da doppia cifra non ci tiriamo indietro, l’attenzione adesso è alla difesa”.

Fonte: Fol