Gliozzi: “A Siena per rifarmi, punto a ripetere la stagione al Sudtirol”

Sarà testa a testa fino alla fine, tra Ettore Gliozzi e Pietro Cianci, per un posto da titolare da prima punta, chissà se affiancato da una seconda punta o davanti a un trequartista. Col Montevarchi hanno risposto presente entrambi, il primo con un gol, il secondo con una doppietta. “Sono partite che ci aiutano a trovare la condizione migliore – spiega Gliozzi, arrivato dal Sassuolo nell’operazione che ha portato a Siena pure Sbrissa – mi sto trovando bene sia con Cianci che con Fabbro. Partita dopo partita cresciamo nell’intensità e nel gioco. Siamo sulla strada giusta”.

Mignani sta variando molto, soprattutto dopo la chiusura del mercato. Tante idee in cantiere…

In attacco ci sono giocatori che possono ricoprire diversi ruoli. Si può giocare anche col trequartista, sono arrivati Aramu e Cesarini…

Si respira già aria di campionato?

Sì, stiamo affrontando queste partite come se fosse il campionato. La B è iniziata, la C sarebbe dovuta già iniziare. Ci stiamo facendo trovare pronti per un campionato che sarà lungo.

A che punto sei della preparazione?

Mi sono fatto male alla spalla ad aprile, erano due mesi due e mezzo che ero fermo. Per questo sto facendo fatica a trovare la condizione ottimale. Ma già ieri mi sentivo meglio. Speriamo di arrivare al 70-80% della condizione per l’inizio del campionato.

L’obiettivo, per Gliozzi, è ripetere l’esperienza col Sudtirol?

In teoria sì. In due anni a Bolzano, il primo ho segnato 10 gol e il secondo 16. Poi l’anno scorso ho fatto sei mesi a Cesena e sei Padova, subendo infortuni importanti sia all’andata che al ritorno. Si vede che doveva andare così. Ci rifaremo quest’anno!

Da Padova è arrivato anche Russo.

Lo conoscevo, ha esperienza alle spalle e ci può dare una grossa mano. La sua condizione è buona, pensavo fosse più indietro e invece sta bene.

Come la vivete, l’attesa per la sentenza di venerdì?

Non ci stiamo neanche pensando, siamo mentalizzati sulla C. Poi, se venerdì succederà qualcosa, ben venga.

Ora che la rosa è (quasi) completa, questa squadra come la vedresti in Serie B?

È un’ottima squadra, ci sono ragazzi che ricoprono diversi ruoli e tanta qualità in mezzo al campo. Non vedrei grosse difficoltà, anche se bisognerebbe testarlo sul campo. (Giuseppe Ingrosso)

Fonte: FOL