Gli Ultras del Tuttocuoio contro squadra e staff. Sarà sciopero del tifo

Clima teso nell'ambiente Tuttocuoio, e no per quel che concerne direttamente la società o la squadra, ma per quel che riguarda la tifoseria che, con un comunicato, fa sapere che da qui al termine del campionato entrerà in sciopero e contesterà sia la squadra che lo staff tecnico: decisione maturata dopo un avvio di 2016 per nulla entusiasmante, e dopo esternazioni dello stesso staff, che, stando a quanto detto dai supporters, è reo di averli mancato di rispetto "tipo quando è stato detto che qua a Ponte a Egola non esistevano ultrà (fortuna vostra perchè senno era già da un po che sarebbero stati presi provvedimenti) oppure come a Siena, quando dopo una vittoria fu detto che era merito solo dei giocatori perchè non c'è una tifoseria e una curva che incita e spinge alla vittoria".
Dalla contestazione non è esente l'amministrazione comunale perchè, come da nota delle Brigate NeroVerdi, "la stessa, è brava a promettere e poi non mantenere […] Ora ci è stato promesso la tribuna in muratura e il campo sintetico: vedremo, anche se ci sembra di aver già sentito dire che i soldi già promessi e decantati sui giornali con titoloni vari non ci sono".
Nessun appunto, invece, sulla dirigenza, definita "intoccabile, non criticabile, unica e merita il rispetto di tutti […] Inoltre lotteremo perchè questa dirigenza rimanga unita e prosegua alla guida del Tuttocuoio per anni. Non sono ammessi attacchi nè interni nè esterni"

Fonte: tuttolegapro.it