Giorgi: “A Siena mi sento a casa, mi ha fatto vivere la A da protagonista”

E’ tornato nel posto che gli ha spalancato le porte della Serie A, Luigi Giorgi. E l’emozione, per il centrocampista del Mantova, non si può nascondere. Quando arriva in sala stampa lancia un’occhiata alla gigantografia della squadra 2011/12, quella in cui ha giocato. “Purtroppo non ci sono in quella foto”, scherza Giorgi, che parte proprio da quei ricordi. “Siena la sento un po’ casa mia. Guardando la rosa è una buonissima squadra, gli auguro di tornare in B, questa piazza mi ha fatto vedere la A da protagonista, ci sono molto affezionato. Io ero del Novara, volevo tornare ma poi cambiarono i direttori e le dinamiche e andai al Palermo”. Nel pre-partita, c’è stato anche il saluto a Stefano Guberti, compagno di squadra ai tempi di Ascoli. “Ci ho giocato tanti anni insieme, poi non ci siamo più incontrati e mi ha fatto molto piacere rivederlo. È uno dei più forti con cui ho giocato. Uno come lui non può stare in C”. Venendo alla partita, per Giorgi è “una grande soddisfazione, in questo stadio è sempre stimolante e un buon augurio per il futuro. In campionato sarà tutta un’altra storia”. (G.I.)

Fonte: FOL