Gilardino: “Risultati merito anche di chi ci ha trascinato durante gli allenamenti. Domani tornano Ruggeri e Guarino”

Il tecnico del Siena Alberto Gilardino ha parlato in vista della sfida di domani contro il Lornano Badesse. Di seguito le sue dichiarazioni:

Umore – “L’entusiasmo e le vittorie sono fondamentali, sono tutti dentro al progetto e agli allenamenti. Vedo partecipazione, che è la cosa principale. Se abbiamo vinto due partite è anche merito di chi trascinato durante la quotidianità. Questo senso di partecipazione quotidiana è quello che ci permette di fare delle grandi partite”.

Campionato – “Non dimentichiamo che siamo ancora in piena emergenza Covid. Il Siena è stato un mese senza giocare e abbiamo fatto un tour de force importante. E’ normale che in questo momento della stagione ci siano squadre che devono programmare. Tra infortuni e Covid non è stata una stagione come le altre”.

Attacco – “Guidone, Orlando e Padulano sono tutti importanti là davanti. Per quanto riguarda gli attaccanti ho tanta scelta in base alle caratteristiche dei giocatori”.

Centrocampo – “Sono in difficoltà ed è un bene, vuol dire che la qualità è alta e migliora il livello degli allenamenti. Ho un po’ di dubbi che valuterò in queste ore”.

Forte – “Sono felice per lui, ha passato una stagione particolare. Mi auguro che possa rientrare piano piano e darci una mano nel finale di stagione”.

De Angelis – “Roberto arrivava da cinque mesi senza una partita, quindi devo fare valutazioni molto attente su di lui. Però è indubbio che essendo una quota mi faccia comodo. Anche su De Falco devo fare delle considerazioni, perché giocheremo anche mercoledì prossimo. Ho bisogno di tutti”.

Difesa – “Guarino e Ruggeri sono rientrati a pieno da tre settimane, sono a disposizione. Carminati sta facendo un percorso per rientrare dal primo minuto, credo che ci siamo quasi”.

Badesse – “Conosciamo le loro qualità, è una squadra che ha cambiato da pochi giorni allenatore, ed in questi casi sappiamo come ci sia sempre una reazione da parte della squadra. Hanno una società seria che ha programmato. E in campo anche individualità importanti, qualcuno anche di categoria superiore, ma io sono consapevole della qualità dei miei giocatori”.

(Jacopo Fanetti)

Fonte: Fol