Gilardino: “Rammarico per qualche occasione fallita, ma ci hanno negato un rigore clamoroso”

Al termine dell’incontro ha parlato il tecnico bianconero Alberto Gilardino. Queste le sue parole:

Partita – “C’è da recriminare su alcune situazioni. Abbiamo avuto in mano la partita, e anche le occasioni per chiuderla. Per quel motivo c’è un po’ di rammarico. Ma ho visto una squadra viva c’è mi è piaciuta, sia in fase difensiva che a centrocampo che in attacco sono andati tutti benissimo”.

Imolese – “Sapevamo che squadra fosse, nel primo tempo infatti li abbiamo attaccati alti riuscendo a recuperare palla nella loro metà campo. Forse non siamo stati molto lucidi nell’ultimo passaggio. Ma abbiamo lavorato, abbiamo saputo soffrire, e siamo stati bravi a ripartire quando abbiamo potuto”.

Rischi – “È vero, nel secondo tempo abbiamo concesso un po’ di più perché c’era la voglia di creare e provare a vincere, questo è l’aspetto propositivo e che io voglio vedere in ogni partita. Non mi importa rischiare qualcosina, la volontà è comunque quella di creare situazioni pericolose. Oggi abbiamo creato i presupposti per vincerla”.

Episodi arbitrali – “Mi sono lamentato con l’arbitro per l’ammonizione di Acquadro, perché l’autore del fallo era Paloschi. Un’ammonizione ad un centrocampista non è mai una bella cosa. Poi c’era un rigore clamoroso per un tocco di mano, l’ho rivisto adesso. Purtroppo quelle sono situazione che in una partita capitano”.

Occasioni – “Ci è mancato il guizzo decisivo? Ai ragazzi gliel’ho detto, secondo me pian piano ci arriviamo, dobbiamo continuare a lavorare in questo modo. Credo che alla fine vento possa girare”. (Jacopo Fanetti)

Fonte: Fol