GIAMPAOLO: TUTTE LE PARTITE VANNO GIOCATE

“La squadra ha lavorato bene sia dal punto di vista fisico che dal punto di vista tecnico-tattico, adesso c’è da valutare l’aspetto mentale che credo sia determinante affinchè la condizione fisica e l’aspetto tecnico-tattico vadano in una certa direzione.” – ha dichiarato Marco Giampaolo – “Giochiamo dopo oltre 20 giorni dall’ultima partita e sono tanti, bisogna avere la capacità di riattaccare la spina e di rientrare in clima campionato, ma questo è un problema di tutte le squadre non solo del Siena.”
Quali sono le condizioni di Vergassola e quelle di Maccarone che ha preso un colpo durante l’allenamento?
Sono condizioni che valuteremo nella giornata di domani. Cercheremo di mandare in campo quelli che dal punto di vista fisico ci danno più garanzie.
Il Siena al di là del risultato finale contro Inter e Milan, con le grandi ha sempre fatto la partita segno che non ha una mentalità da provinciale
Io credo che le partite bisogna giocarsele con intelligenza tenendo conto sempre degli equilibri che sono determinanti nello svolgimento della gara, e poi credo si debba anche provare a fare qualcosa perchè se stai lì a difendere il fortino per 95 minuti finisce che perdi e perdi anche male uscendo dal campo con nessun tipo di certezza. Questa è una mia filosofia in linea generale, poi magari capiterà anche di stare nel fortino perchè gli altri sono talmente forti e bravi che non ti fanno uscire da lì. Credo però che in linea generale, la partita vada sempre giocata, con equilibrio, ma bisogna sempre tentare di fare qualcosa.
Zuniga si è allenato con la squadra solo da ieri, sarà disponibile per domenica?
Zuniga è stato fuori credo 18-19 giorni e sono tanti. E’ stato convocato in nazionale e questo non rientrava in un impegno Fifa, lui ha scelto di andarci e gli fa onore, ma avrebbe dovuto rispettare quella che è l’organizzazione del club. Questo ritardo ingiustificato non mi sta bene e molto probabilmente lo penalizzerà.
Fonte: acsiena.it