GIAMPAOLO: NON SO QUALE SARA’ IL MIO FUTURO

“Non so quale sara’ il mio futuro. Dal primo giugno sara’ in vacanza e decidero’ cosa fare dopo aver parlato anche con i dirigenti del Siena. Al momento non posso dare certezze ai tifosi bianconeri che chiedono la mia conferma sulla panchina bianconera”. Sono le parole di Marco Giampaolo, intervenuto questa mattina al ventinovesimo congresso dei preparatori atletici italiani, svoltosi a Firenze. “Il mio desiderio attuale e’ quello di riposarmi, poi essendo fatalista, vedremo cosa mi riservera’ il futuro” ha aggiunto l’ex mister del Cagliari nella parte iniziale della scorsa stagione. “Il Siena non mi ha mai deluso dal punto di vista dell’impegno messo in campo, pur dovendo fronteggiare quest’anno potenze economiche e tecniche a lei superiori. La mia squadra ideale quest’anno e’ stata la formazione che ho allenato, in futuro si vedra’. Sono poche le realta’ di calcio in Italia che hanno la dimensione che piace a me, ovvero importanti valori tecnici ed un gruppo di giovani da crescere.
Posso fare i nomi sotto questo aspetto di Udinese e Fiorentina ma non mi aspetto una chiamata di questi club perche’ hanno tecnici bravi e preparati, certi del loro futuro in queste societa’”. Proprio in termini tecnici ieri il Siena di Giampaolo ha affrontato l’esordio della Juventus di Ciro Ferrara. “Ferrara e’ stato un grandissimo calciatore, ha tutti i numeri per costruire una grande carriera da allenatore. Viene dalla scuola Juventus, che e’ da questo punto di vista un marchio di garanzia. Giampaolo ha parlato anche del futuro del calcio: “Bisognerebbe che la classe dirigente di questo sport dia una spinta in piu’ al movimento, rinnovandosi e riprogrammando, dando una cultura diversa a questo calcio”. (AGI/ITALPRESS)

Fonte: Fedelissimo online