GIAMPAOLO:E’ UN GRUPPO CHE CRESCE

“E’ stata una buona settimana. Fortunatamente abbiamo dovuto fare i conti con le intemperie soltanto nella giornata di venerdì e un poco stamani, ma il lavoro lo avevamo già fatto.” – ha dichiarato Marco Giampaolo – “La squadra sta bene, è serena, concentrata, è consapevole che è una gara importante, una gara non semplice, contro un avversario che ha di qualche punto in meno rispetto a quella che è la qualità dell’organico. Però la squadra è serena, viene da un buon momento, non ho elementi per affermare una cosa diversa da questa.”
Che Torino si aspetta?
Una squadra rinfrancata dal pareggio contro il Milan, ha un buon livello tecnico. Mi aspetto una partita difficile, giocata bene dalle squadre. Spero che non piova per poter giocare a calcio. Il Toro ha tanti giocatori di qualità.
Quale giocatore da tener d’occhio maggiormente?
Non ci preoccupiamo mai di un singolo giocatore ma ci preoccupiamo di stare noi bene in campo dal punto di vista organizzativo. Di giocatori nel Toro con qualità ce ne sono tanti.
In settimana Di Loreto ha dichiarato che il campo del Siena è stretto oltre che difficile
Il campo è 65 metri di ampiezza quindi regolamentare, non mi pare stretto. Forse è un campo difficile, forse è un campo caldo, un campo che nella storia del Siena si è sempre fatto rispettare.
Che Siena sarà domani?
Il Siena domani sarà la solita squadra, che deve essere consapevole del suo obiettivo. Deve fornire la sua prestazione come sempre, con grande attenzione. I risultati positivi permettono poi di acquisire sempre più fiducia. E’ un gruppo che cresce, dal punto di vista individuale e collettivo, è gruppo che lavora sodo e in quanto a carisma e personalità ha elementi di riferimento in ogni reparto. La squadra si allenata bene ed essendo stata una buona settimana di lavoro, non ci sono preoccupazioni e ci confronteremo contro una squadra ottima. La partita della domenica è la soddisfazione del lavoro settimanale. Si lavora in settimana per misurarsi con un avversario e per cercare di essergli superiore. La squadra deve scendere in campo con questo intento.
Fonte: acsiena