Gevorkyan: “Con Gilardino visioni diverse, non entro nei dettagli. Argilli sarà l’allenatore fino al 31”

In conferenza stampa ha parlato prima di tutti il presidente Roman Gevorkyan, che ha motivato la decisione di separarsi da mister Alberto Gilardino. Di seguito le sue parole:

Ringraziamenti – “Innanzitutto ringraziamo Alberto Gilardino per il lavoro che ha fatto per il Siena. Apprezziamo quello che ha fatto per noi, riteniamo abbia fatto un grande lavoro. Nell’ultimo periodo abbiamo avuto visione diverse e quindi abbiamo preso questa decisione”.

Argilli – “Oggi vogliamo presentarvi il tecnico che ci accompagnerà nelle prossime due trasferte. È una persona che conosce Siena da tempo e fa ha fatto parte dello staff dal primo giorno, ci fidiamo di lui e pensiamo possa fare un grande lavoro fino al 31. Voglio rassicurare la piazza, l’obiettivo rimane salire in Serie C e vincere il campionato. Faremo il massimo possibile per raggiungerlo”.

Visioni – “Non voglio entrare nei dettagli, comunque le visioni diverse si sono palesate dall’oggi al domani. Durante una stagione ci sono momenti di confronto che avvengono giornalmente su giocatori, modulo, squadra, si è visto che avevamo idee diverse e si è deciso di separarsi”.

Nuovo tecnico – “Abbiamo molte opzioni, la scelta verrà fatta nelle prossime settimane e vi sarà comunicata, e ci terrò a motivarla. Stiamo considerando varie candidature sia italiane che conoscono la Serie D, ma abbiamo un occhio anche sull’estero. Cerchiamo qualcuno non che finisca la stagione ma con cui crescere e che possa rimanere con noi anche nei prossimi anni e possa rimanere anche oltre la Serie C”.

Squadra – “Spererei che i giocatori siano venuti qui per il Siena e non per l’allenatore. Nella scelta cercheremo un tecnico che possa mantenere gli stessi standard di mister Gilardino”.

Mercato – “La campagna acquisti non è stata la ragione di questa rottura, queste settimane ci serviranno come migliorare la squadra. Queste tre settimane ci serviranno per capire come rinforzare la squadra, ma secondo me non sono 1-2 giocatori a cambiare il risultato, quello che conta è lo staff tecnico e andare nella stessa direzione”.

Interruzione – “Noi o i tecnici della holding ci confrontavamo continuamente con lui. Non è stato un esonero, e lui non ha deciso di punto in bianco. È stato un accordo comune. Si arriverà alla fine della collaborazione”.

Mediazione – “Nel mese di dicembre soprattutto ci sono stati momenti di confronto con i tecnici della holding, però Alberto era il responsabile tecnico e ovviamente le decisioni finali spettavano a lui. Abbiamo provato a far concordare le nostre visioni, ma purtroppo non è avvenuto”.

Riunione – “Non è successo nulla di particolare ieri. È stata una decisione delle ultime due settimane”.

Futuro – “La stagione va divisa in due momenti. Per l’inizio della stagione, partita in ritardo, dobbiamo ancora ringraziare Alberto Gilardino per aver messo su una squadra e creato un gruppo. Da adesso in avanti per il finale di stagione abbiamo altre idee”.

Staff tecnico – “Qualcuno rimarrà con noi, ma la decisione finale spetterà al nuovo staff”.

Possibilità di prosecuzione – “Abbiamo scelto Argilli non perché non avessimo opzioni, ma perché conosciamo le sue capacità. Siamo contenti di affidargli questo compito temporaneo ma nulla esclude che possa far parte dello staff tecnico”.

(Jacopo Fanetti)

Fonte: Fol