Gerolin: “Via da Siena senza rimpianti”

 

Il collega Alessio Alaimo ha intervistato, per Tuttomercatoweb, l’ex DS del Siena, Manuel Gerolin esonerato nella giornata di ieri.

Riportiamo l’intervista integralmente

Direttore, perché questo esonero?

"Eravamo ultimi, quando cambia la proprietà è normale che ci sia un cambiamento legato agli uomini. Succede spesso nel calcio, cambia la presidenza e anche le facce. A Siena si era creata una situazione in cui eravamo molto contestati per il momento che stavamo attraversando. Penso che la decisione di esonerarmi sia legata a questo".

 

Ha qualche rimpianto?

"Assolutamente no, nei miei due anni e mezzo abbiamo disputato campionati interessanti e abbiamo proposto giovani validissimi. Ho lasciato una squadra che, anche se ultima in classifica, ha un futuro roseo. Per non parlare della Primavera che la scorsa stagione è arrivata in finale. Sentiremo parlare di alcuni giovani".

 

Se la sente di fare qualche nome?

"Sicuramente Buchel, Giannetti, Mannini e tanti altri. Tutti calciatori che sono già nel giro delle nazionali minori, per il Siena proporre dei nazionali è un traguardo importante".

 

Questo Siena può credere ancora nella salvezza?

"Finché la matematica non dice di no bisogna crederci, tutto è possibile, ricordo le salvezze della Reggina. Malesani, anche se non ha fatto risultati, è un uomo di esperienza e capace, ha portato grande serenità e professionalità. E’ una persona squisita e soprattutto brava".

Fonte: Fedelissimo Online