Gerli: “Punto a recuperare per il girone di ritorno e ripagare la fiducia del club”

“Ho partecipato anche l’anno scorso, stavolta ci sono per forza di cose visto che sono fermo. Devo dire che trovo molto bene con i tifosi”. Fabio Gerli è un habitué del Siena Club Corrente Bianconera, presente per la seconda volta di fila alla cena degli auguri del club residente a Castellina Scalo.

Gerli, fermo da circa un mese per infortunio al retto femorale, sta recuperando bene ma rientrerà nel 2019, rischiare non vale la pena. “Appena mi sono fatto male – racconta durante la cena di martedì – pensavo di rimanere fermo due mesi, ma alla fine il periodo sarà quello perché non ha senso rientrare per una sola partita. L’obiettivo è la prima gara di gennaio e star bene nel girone di ritorno. Anche se ho avuto un altro infortunio alla caviglia, un paio di anni fa, questo è il primo infortunio muscolare. Ma noi calciatori lo dobbiamo mettere in conto, fa parte del nostro lavoro. Ci sono cose molto più gravi”.

La sua assenza, inutile negarlo, si sente tantissimo, ma lui resta umile come sempre. “Spesso scherzo coi miei compagni, perchè se si esclude l’Arzachena, in mia assenza sono andati bene! Quando cambi tanto una squadra, è normale che le prime partite ne risenti, però siamo un gruppo che ha qualità e individualità importanti”.

Gerli è stato il primo giocatore del quale la società ha pagato il cartellino. “È motivo di grande orgoglio, non smetterò mai di ringraziare il club, cercherò di ripagare la stima nei miei confronti sul campo”. E il prossimo anno? “Non ci voglio pensare. Pensiamo a finire bene il 2018 e speriamo che il 2019 finirà diversamente da come è finita l’anno scorso”. (G.I.)

Fonte: FOL