Gazzi: Ripartire alla grande, il nostro obiettivo

E' cresciuto nelle giovanili della Lazio, Alessandro Gazzi. Ma dopo tanti anni passati a correre – e parecchio – sui campi della serie A, per il centrocampista bianconero, quella di sabato “sarà una partita come tutte le altre”. “Decisiva come tutte le altre – spiega – perché una squadra che deve salvarsi non può guardare a chi ha davanti, ma cercare di fare punti sempre. Ci troveremo di fronte una grande avversaria e dovremo stare attenti soprattutto alle sue individualità. Mia moglie è della Lazio? Questa volta farà il tifo per il Siena…”.
In campo Gazzi non si è mai risparmiato: il suo motore è sempre acceso e al distributore fa sempre il pieno: per il bene della squadra. “Anche se ho speso tanto in questi mesi – ammette il centrocampista – sono in buone condizioni. Non mi pesa affatto fare un metro in più per il mio compagno: la mentalità di squadra deve essere alla base di un gruppo impegnato nel raggiungimento di un difficile traguardo. Ognuno, se vogliamo mantenere la categoria, deve pensare al collettivo e non a se stesso. Chi gioca gioca: siamo in tanti e il mister ha tante soluzioni. L'importante è dare tutto in allenamento ed essere consapevoli che scendere in capo significa soffrire”. E niente quote da raggiungere, per adesso. “Non siamo nella condizione di stilare tabelle – dichiara Gazzi -. Dobbiamo solo pensare a riprendere da dove avevamo finito, il derby con la Fiorentina che ha visto il Siena protagonista di una buona prova. Anche perché il risultato di ogni singola partita influisce sulla successiva. Quindi avanti di buon passo, senza calcoli inutili”. 
Intanto, utilissimo, sarebbe tornare a far gol… “E' chiaro che segnare significa almeno provarle a vincere le partite – commenta il bianconero -, e se non lo facciamo diventa dura. Proprio per questo stiamo lavorando intensamente sulla fase offensiva, sperando che la fatica dia i suoi frutti. E che anche la fortuna ci dia una mano. Noi dalla nostra dobbiamo metterci tutta la determinazione possibile”. Sul nome di Gazzi ha vociferato anche radiomercato. Il centrocampista scuote la testa. “Nessuno mi ha detto niente – chiude-. E sinceramente non mi interessa. Sappiamo che la finestra invernale del mercato è lunga e che di voci ne vengono sempre fuori mille. Io penso solo a far bene il mio lavoro, tutto il resto non conta”. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line