Gazzetta: Siena, un nuovo Franchi da 12mila posti coperti

Settantatre milioni di euro di investimento, stadio coperto da dodicimila posti, novemila metri quadri di spazi commerciali, circa mille e cinquecento nuovi parcheggi, zone per tempo libero e spazi verdi. E' questo, in sintesi, il progetto di riqualificazione dell'area dello stadio Franchi (più di cinquantamila metri quadri di superficie totale), che domani il Siena presenterà alla città: un'opera che cambierebbe il volto della attuale conca che contiene lo stadio senese. Secondo il presidente Massimo Mezzaroma è "l’unica salvezza per la società", oberata da più di cinquanta milioni di debiti pregressi.

I SOLDI — Oltre ad avere accesso al Credito Sportivo, l’opera parlerebbe tedesco, perché sarebbe finanziata dalla Internationales Bankaus Bodensee di Friedrichshafen e realizzata dal gruppo Hellmich. Secondo il progetto redatto dal Siena (attraverso la società Sienainsieme srl) la riqualificazione sarebbe poi sostenuta dalla vendita dei parcheggi e delle zone commerciali e creerebbe trecento posti di lavoro. Il progetto prevede anche un cantiere in quattro fasi, in modo da evitare lo spostamento delle partite. I disegni sono già protocollati in Comune dallo scorso 20 febbraio, la palla adesso passa proprio all'amministrazione che, secondo la nuova legge sugli stadi, ha novanta giorni di tempo per dichiarare l’interesse pubblico dell’opera e concedere poi il diritto di superficie.

I DUBBI DEL SINDACO — Diverse le questioni da analizzare: traffico, urbanistica, commerciale, parcheggi. Ma, soprattutto, quella della sostenibilità finanziaria. "Non si muoverà un mattone – ha detto il sindaco Bruno Valentini – senza certezze sulla conclusione dell’opera, in pieno centro storico. Il progetto è interessante, ma va condiviso con la città".

 Alessandro Lorenzini 

Fonte: www.gazzetta.it