Gazzetta: Siena e Varese sono appesi a un filo Padova nei guai, Reggina altre grane

Serie B Il Siena è appeso a un filo, la famiglia Mezzaroma è impegnata a reperire i 7 milioni per iscrivere la squadra sanando gli stipendi del 2014, mentre si intensificano le voci sulla cessione della società: un fondo internazionale con sede in Svizzera, tramite la società Liquida Sagl, avrebbe trovato un accordo, ma i tempi sono troppo stretti. Tutto risolto a Brescia, mentre il Varese ha presentato la documentazione che Ubi Banca ha richiesto e la pratica risulterebbe approvata con riserva: l’istruttoria finale è attesa proprio per martedì; il presidente Laurenza ha dovuto produrre maggiori garanzie. 

Lega Pro Padova a un passo dal baratro, mancano ancora le liberatorie di marzo e aprile e la fideiussione: la speranza era il passaggio da Penocchio a un gruppo di imprenditori locali, ma l’accordo è saltato e quindi l’ultima speranza è l’ex presidente Cestaro, attuale sponsor. Ancora problemi per la Reggina, che avrebbe trovato la fideiussione, mentre il Lecce avrebbe avanzato un’ingiunzione di pagamento per il mancato pagamento di Cacia, risalente al 2010. Un altro caso molto delicato che va chiarito alla Covisoc è quello del Viareggio, mentre sembrano risolvibili le situazioni contestate a Grosseto, Ischia, Mantova, Pavia e Pro Patria. 

Serie D Si sono chiuse le iscrizioni e sono 167 le domande presentate (hanno rinunciato Chiavari, Mariano Keller, Trissino Valdagno e Castel Rigone): la Covisod ora le valuta e sono attese alcune bocciature, con conseguenti ricorsi. L’organico deve essere di almeno 162 squadre e bisogna anche vedere se ci saranno ripescaggi in Lega Pro. I verdetti si conosceranno solo il 31. 

Fonte: la Gazzetta dello Sport