Gazzetta: il mercato della serie B

Il Bari ha chiuso in bellezza il suo mercato: alla corte di Fabio Grosso arrivano altri tre innesti di qualità come l’attaccante Cisse a titolo definitivo dal Benevento (contratto triennale), il centrocampista Petriccione (Fiorentina, era alla Ternana) e il centrale Gyomber (Roma, era al Pescara), mentre all’ultimo è sfumato l’arrivo del difensore Vergara (Milan). Il colpo copertina del giorno porta, però, la firma del Parma che scioglie il nodo goleador, acquistando Fabio Ceravolo (contratto triennale) dal Benevento per 2,6 milioni: niente da fare per Matri, visto che all’ultimo il Sassuolo ha preferito trattenerlo.
Il Palermo (oggi sarà ufficializzato Alessandro Pizzoli, ex Samp, come nuovo capo scouting) completa il suo reparto offensivo per tornare immediatamente in Serie A con l’acquisto di Monachello (Atalanta, era alla Ternana), inoltre i siciliani hanno già bloccato per gennaio il giovane (classe 1999) Damaschan dello Sheriff. Epilogo positivo al tormentone Cacia: l’attaccante più prolifico nella storia della Serie B (131 reti) ancora in attività dice addio all’Ascoli per accasarsi al Cesena, che ha avuto la meglio su Ternana e Salernitana che avevano corteggiato a lungo la punta di Catanzaro; lo stesso Cesena si è aggiudicato la volata per il centrocampista Di Noia (Bari, era alla Ternana).

SVINCOLATI Da oggi sarà ancora tempo di mercato, almeno per i senza contratto. Tra i nuovi svincolati dell’ultimo giorno spiccano due nomi eccellenti: Rolando Bianchi e Alessandro Diamanti. Il centravanti ha risolto il contratto con la Pro Vercelli e sarebbe già nel mirino del Novara, mentre il fantasista ha detto addio al Palermo e piace allo Spezia che sarebbe pronto a mettere sul piatto un contratto biennale per convincerlo a sbarcare al Picco.

Il Novara ha definito uno scambio di centrocampisti prendendo Sciaudone e dando Bolzoni allo Spezia; lo stesso Novara, ceduto Scognamiglio al Cesena, ha sistemato la difesa con Golubovic (era a Pisa) dalla Roma, mentre lo Spezia per la retroguardia ha ottenuto in prestito Masi dal Bari (era alla Ternana) e, sempre a centrocampo, anche l’esperto Giorgi (Ascoli). Dal Novara sembrava in uscita direzione Ternana l’attaccante Manconi, che invece a sorpesa ha scelto il Carpi che ha sistemato pure la difesa con l’acquisto di Ligi (Cesena) e preso Belloni (Inter, era all’Avellino) e Yamga (Chievo, era all’Arezzo). Doppietta del Brescia che acquista Bandini (Mantova) e riprende Martinelli (Sampdoria) e cede il terzino Coly al Nizza per 3,5 milioni di euro più bonus. L’ultimo ritocco dell’Empoli è di qualità: si tratta del serbo Ninkovic (Genoa). Invece Marcone (Trapani) e Rocca (Sampdoria) sono stati gli ultimi ritocchi della Pro Vercelli. L’Ascoli sistema la fascia sinistra con il difensore Pinto (Parma, era a Monopoli). Il Perugia si assicura il giovane terzino Berci (Juve Stabia) e ha detto no alle tante offerte arrivate per Di Carmine. Doppietta della Salernitana che fa shopping in casa Chievo, accaparrandosi il centravanti Rodriguez (era a Cesena) e il talentino Kiyine. Bel colpo inoltre del Foggia che puntella la retroguardia con l’arrivo di Camporese dal Benevento. Fermo il Pescara, che ha rinunciato a Kanoute (Juve). Infine l’Entella, che guarda al futuro opzionando Icardi (Catanzaro).

Fonte: La Gazzetta dello Sport