Gazzetta: Il mercato della serie B

Fioccano le operazioni: molte cose già imbastite da tempo, ma anche qualche novità. Con gli attaccanti protagonisti. E non solo. 

Arrivano i gol E’ tutto un gioco a incastri. Via vai a Lanciano: è tutto a posto per l’arrivo dal Novara di Comi (via Milan), che prende il posto di Plasmati, che proprio ieri ha trovato l’intesa con il Siena. Da dove è in partenza Paolucci, che ha avuto una proposta dal Latina, che ha anche pensato a Moscardelli (Bologna): pista quasi impossibile. Oggi invece il Pescara firma il ritorno di Caprari dalla Roma. Il Crotone ha definito l’arrivo in prestito con diritto di riscatto di Giannone dalla Pro Patria, mentre la Juve Stabia l’ha spuntata sulla Reggina per avere Falco (via Lecce) dallo stesso Crotone. E ieri attorno alle 21.30 Ardemagni (Chievo) ha firmato per il Carpi, che adesso cederà Cani all’estero. 

Altre operazioni Sono ufficiali a Novara gli arrivi dei due esterni Lambrughi (Livorno) e Crescenzi (Ajaccio). E sono ufficiali due uscite dalla Samp: il ritorno di Barillà alla Reggina e il passaggio di Gavazzi alla Ternana, che a centrocampo è ormai a un passo da Valeri (Sassuolo), mentre ha detto no per la cessione di Rispoli al Pescara. Il club abruzzese per il centrocampo ha l’idea Bovo (Spezia), intanto ha accolto il bosniaco Milicevic, acquistato dalla HsK Zrinjski Mostar. Marzorati (Sassuolo) è sempre più vicino al Modena. L’Avellino ha contattato il Trapani per chiedere Caccetta. A Latina è sempre più vicino l’arrivo di Viviani (via Roma) dal Pescara. Il Crotone non ha abbandonato l’idea Ricci (Roma). Oggi il Lanciano conclude anche l’operazione Branescu con la Juve Stabia (via Juventus), che per la fascia sinistra ha ottenuto Liviero dal Carpi (sempre via Juventus). E sempre oggi c’è l’incontro decisivo tra Palermo e Varese per Lazaar: è molto probabile l’accordo, dopo che diversi club di A che si sono avvicinati hanno dovuto mollare la presa (ultimo il Livorno). 

Prima divisione Ufficiale a Vercelli il ritorno di Iemmello (via Spezia) dal Novara. L’Entella, dopo i tanti arrivi, si muove ancora e ha chiesto Fondi al Bassano. Il Como tratta Antonio Palma della Nocerina (via Atalanta), l’Alto Adige ha prelevato Minesso dal Cittadella, il San Marino ha ripreso Ferraro (Lecce). Nello scatenato girone B il colpo del giorno l’ha fatto il Prato prendendo Magnaghi (via Atalanta) dall’Entella. Il Lecce è sempre più vicino al portiere Caglioni (Crotone) e all’adeguamento dei contratti di Lopez e Amodio. In via di definizione il passaggio alla Salernitana di Bianchi, Scalise e Pestrin dall’Ascoli che, dopo tante uscite, pensa a rimpolpare la rosa con Greco (Pro Patria), Magliocchetti (Reggiana) e Marco Giordano (ex Cynthia), figlio del tecnico Bruno. Infine la Paganese, che dal Vicenza ha prelevato il giovane Giuseppe Palma (via Napoli). 

Seconda divisione Doppietta per il Cosenza, che ha preso Asante (Grosseto) e Chinellato (Sorrento); in arrivo anche Voltan (Padova) e Marin (Juventus). Uno scambio: Rosseti al Poggibonsi per Tessari alla Spal. Il nuovo portiere della Normanna è Giovanni Russo (Nocerina), quello del Martina sarà Petrachi, che prima prolungherà col Lecce; sempre al Martina arriva il giovanissimo argentino Lescano (Genoa). Il Mantova prova dall’Hajduk il portiere classe 1995 Josip Bender; preso inoltre dal Chievo il giovanissimo Sbampato, che però sarà aggregato alla Berretti. 

Fonte: La Gazzetta dello Sport