Gazzetta – Il mercato della serie B e serie C

Serie B Due grandi nomi che rimbalzano sulla Serie B. Due centrocampisti di grande esperienza che, a vario titolo, sono stati accostati a Cremonese e Pro Vercelli. Il primo è Mathieu Flamini, ex del Milan (2009-14), svincolato al Crystal Palace: è stato proposto alla Cremonese che lo aggiunge ad una ampia rosa di nomi. Invece la Pro Vercelli valuta Cristian Ledesma, che in Italia, oltre che con la Lazio (2006-15), ha giocato con Lecce e Ternana e ora è al Lugano; la stessa Pro, dopo Gatto (Chievo), ha ufficializzato anche Alcibiade (Feralpi Salò) e, dopo la gara di stasera del Trapani, attende Reginaldo.
Un argentino per il Bari: bloccato l’attaccante Federico Andrada, 23 anni, dal River Plate, atteso oggi per la firma fino al 2020. Il Novara, preso Seck (Roma, era a Empoli), si è portato avanti nella corsa a Puscas: bisogna vedere se l’attaccante del Benevento sceglie questa destinazione o preferisce l’estero. L’Entella ha rinunciato a Seck, ha preso l’albanese Naser Aliji, classe 1993, svincolato dal Kaiserslautern, e segue Icardi (Catanzaro). Il Brescia farà un tentativo col Novara per Orlandi (difficile), non molla Embalo (Palermo) e studia uno scambio: Perico dalla Salernitana in cambio di Bagadur, anche se a Salerno per la difesa arriva anche Casasola (Alessandria, via Roma). La stessa Salernitana si è interessata ad Adao (Sion) e valuta la richiesta di Bocalon dalla Ternana, dove è ufficiale Signori: arriva dal Venezia, da dove parte anche Mlakar (per il Maribor, via Fiorentina). Oggi Ingelsson (Udinese) firma con il Pescara, vicino a Bunino (Juve, ora ad Alessandria), che completerebbe il giro liberando Cocco per la Salernitana. L’Ascoli, visto il muro della Cremonese per Garcia Tena, vira su Blanchard (in prestito dal Carpi), mentre Morero (Juve Stabia) è più vicino all’Avellino.

SERIE C Doppietta dell’Alessandria con Kiyine (Chievo, era a Salerno) e Bellazzini (Rezzato). Sempre nel girone A: Pistoiese su Procopio (Cremonese), Maistro (Fiorentina) va al Gavorrano e Bertoli (Brescia) al Prato. Nel girone B il Vicenza riesce a prendere Giorno (Parma, era a Modena) e tratta Jakimovski (ex Bari); il Padova insiste per Rosseti (Torino), poi Gondo (Astreas Tripolis) e Panico (Cesena) verso Teramo (ufficiale Sandomenico) e a Mestre firma lo svedese Stensson (IF Brommapojkarna). Nel girone C a Lecce martedì arriva Saraniti (prima lunedì deve giocare proprio contro il Catania…): il Francavilla al suo posto comunque ha già preso Parigi (Atalanta, era all’Akragas); bis Casertana con Turi (Francavilla) e Romano (Napoli, era a Carpi), Prezioso (Napoli, era a Carpi) verso Bisceglie, la Fidelis Andria è vicina a Lancini (Brescia), il Monopoli (preso Benassi dalla Fermana) a Salvemini (Akragas), il Cosenza a Djordjevic (Catania), la Reggina a Terigi (Siena) e soprattutto il Catania al belga Vanden Borre (Fiorentina).

TRE CASI Tre club di C sono al centro di casi che s’intrecciano col mercato. La Viterbese divorzia da Nando Sforzini, infortunato da ottobre 2016, dopo che il Collegio Arbitrale della Lega Pro ha dato ragione al club e risolto il contratto che, in caso di promozione, si sarebbe rinnovato: l’avvocato Di Cintio ha dimostrato non solo l’inabilità nel periodo di sei mesi previsto, ma anche la perduranza della medesima per tutto il corso del giudizio. Invece ad Arezzo è già divorzio con il d.g. Zavaglia e il d.s. Di Iorio: il presidente Matteoni li ha silurati per divergenze sulla campagna acquisti, togliendo dal mercato Cutolo e Muscat e cercando di prendere Marino dalla Ternana. Infine l’Akragas, dove si è dimesso il presidente Silvio Alessi: il futuro del club sembra compromesso, concreto il rischio del fallimento dopo che è sfumato il quarto tentativo di cedere la società.

Fonte: La Gazzetta dello Sport