Gazzetta: il mercato della serie B e Lega Pro

SERIE B La corsa alla Serie A passa dai colpi in attacco. La Cremonese affianca a Paulinho il fantasista Piccolo dallo Spezia che lo rimpiazza con Marilungo (Atalanta, era all’Empoli). Tiene banco il futuro di due califfi come Daniele Cacia e Alessandro Matri: il primo ha trovato un accordo con il Cesena, ma deve liberarsi dall’Ascoli e non c’è accordo sulla buonuscita, una situazione ingarbugliata che potrebbe costringere il miglior marcatore in attività della B (131 gol) a restare al palo. A quel punto il Cesena (che per la difesa ha preso Scognamiglio del Novara) potrebbe ribussare all’Atalanta per Vido, che però Gasperini ritiene incedibile. In attesa anche Matri, che da tempo ha raggiunto un’intesa triennale col Parma e otterrà il via libera al trasferimento appena il Sassuolo prende Zapata, altrimenti al suo posto arriva Ceravolo (Benevento).
Molto attiva l’Entella che ha preso Brivio (Genoa) e Crimi (Cesena). Ieri durante il convegno organizzato dall’Adise a Milano il presidente Antonio Gozzi, è tornato sulla questione Cassano chiudendogli in pratica le porte: «Con Antonio ci sentiremo, credo che debba decidere lui se continuare o meno e questa risposta non posso darla io».
Doppietta del Brescia che prende Pelagotti (Empoli) e Rivas (Inter), mentre Coly può essere ceduto al Nizza per 3,5 milioni più bonus. Bis anche del Novara che prende Golubovic (Roma, era a Pisa) e Moscati (Livorno). Pesca in Argentina la Pro Vercelli: preso Franco Vivas dal Banfield. Sfumato Blanchard (Carpi), che ora è in lizza con Camporese (Benevento) per il Foggia, il Bari si è buttato su Gyomber (Roma, era a Pescara) per rimpiazzare Moras tornato in patria al Panetolikos; lo stesso Bari – in caso di cessione di Furlan al Brescia – è pronto a tornare alla carica per Cisse (Benevento). Signori (ex Vicenza) firma un biennale con il Venezia. Manconi rinnova con il Novara fino al 2019 e va in prestito alla Ternana. L’Ascoli preleva Castellano (Atalanta, era a Vercelli) e ci prova per Yamga (Chievo, era all’Arezzo). Kanoute (Juve) va al Pescara. Rizzo (era a Vicenza) risolve con il Perugia e approda alla Salernitana che ingaggia pure Di Roberto (Crotone), mentre saluta Adejo.

SERIE C Federico Melchiorri, reduce da infortunio, è stato parcheggiato dal Cagliari all’Olbia per poter recuperare. Il Livorno si accaparra il fantasista Maiorino (Cremonese), il Pisa risponde con De Vitis (Sampdoria, era al Latina). Sempre nel girone A il Siena ci prova per Guberti (Perugia), Rebughini (Lucchese) si accasa alla Carrarese, Franchetti (Verona, era al Forlì) all’Arezzo, Zecca (Sassuolo) al Piacenza e Mancini (Messina) all’Olbia. Nel girone B protagonisti gli attaccanti: l’AlbinoLeffe ingaggia Colombi (Piacenza), Magnaghi (Taranto) va al Pordenone che aveva incassato il no di Maritato (Livorno) e Pozzebon (Catania) firma con la Triestina; inoltre Soumarè (Avellino) va al Teramo, Voltan (Genoa) alla Feralpi Salò e c’è un tentativo della Fermana per Musetti (Pro Piacenza). Nel girone C i colpi li fanno il Matera con Angelo del Foggia (si tratta anche Malele del Palermo) e il Catania con Blondett del Livorno; inoltre Cardelli (Pisa) può finire alla Casertana, la Juve Stabia è a caccia di due attaccanti tra Canotto (Trapani) e Simeri (Novara), il Monopoli vuole Agyei (Benevento) e Zibert (Juve Stabia, era a Bassano), il Cosenza invece Atanasov (Juve Stabia) e Taurino (Ternana, era a Fondi), il Catanzaro vuole uno tra Anastasi (Catania, era al Messina) e Montini (Bari), il Rende prende i fratelli Modic dal Milan, Davi (Feralpi Salò) è vicinissimo alla Sicula Leonzio e il Trapani chiude per Palumbo (Samp, era alla Ternana).

Fonte: La Gazzetta dello Sport