Gavorrano bloccato allo stadio. Silvestri: “Ci hanno lanciato bottiglie, ma non è successo niente di grave”

Il pirotecnico 3-3 di ieri ha sicuramente lasciato tracce di sconforto nei tifosi bianconeri, che hanno lasciato in silenzio gli spalti al triplice fischio dell’arbitro. Decisamente più acceso invece il postgara. In conferenza stampa non si si sono presentati nè dirigenti nè giocatori del Gavorrano, offesi – parole del presidente Belloni – per il comportamento della società bianconera, rea di non aver concesso sufficienti accrediti agli ospiti. Poco dopo il pullman degli ospiti è rimasto bloccato per più di un’ora all’interno dello stadio ed è poi uscito scortato dalla polizia. Secondo diverse testate online (tra le quali Il Tirreno e La Repubblica) dei supporters della Robur avrebbero lanciato bottigliette, sassi e altri oggetti contro il mezzo dei giocatori rossoblu. Su SienaSport.it è arrivata la parziale smentita di Giorgio Aiazzi, difesore del Gavorrano, che ha parlato solo di una sedia arrivata a pochi metri, e dell’ex Roberto Silvestri, che ha sottolineato il clima di tensione: “A Siena Ovest, all’imbocco della superstrada, ci hanno lanciato delle bottiglie di birra. Comunque non è successo niente di particolare, perché non ci hanno preso. Eravamo un po’ agitati per l’atmosfera che c’era, ma non ci sono stati danni al pullman né tantomeno feriti. (Giuseppe Ingrosso)

Fonte: Fedelissimo Online