Gattuso: “Il Siena mi ha sorpreso, non mi aspettavo il loro modulo. Mannini? Ha fatto una cazz..”

Ammette la sconfitta, Rino Gattuso. Si dimostra sorpreso dell’atteggiamento offensivo del Siena e si arrabbia con Mannini perché “un giocatore come lui dovrebbe dare esempio ai tanti giovani della squaudra”.

Sorpresa tattica – “Il Siena ha perso solo una partita al 93’, è una squadra esperta, ricca di esperienza e allenata da un buon allenatore. Non mi aspettavo il 4-3-1-2 ma una difesa a tre o il 4-4-2. I due attaccanti in verticale si sono mossi molto bene, noi invece a centrocampo eravamo quasi inesistenti. Il secondo tempo è andata molto meglio”.

Spettacolo – “Loro hanno avuto un po’ di fortuna ma hanno tenuto bene il campo, hanno saputo soffrire. Con la Lupa Roma avevano rischiato molto e il risultato era stato bugiardo, passando poi a tre dietro. Oggi sono stati bravi, mi brucia ma sono contento perché ne è uscito un bellissimo spettacolo, non mi sembrava una partita da Lega Pro”.

Inesperienza – “Quando hai trent’anni in meno della squadra avversaria, quando hai uno stadio di 6-7 mila tifosi che spingono, i giocatori alle prime esperienze di categoria si possono far trasportare. Tante volte la lettura della partita la sbagliamo, dobbiamo migliorare su questo aspetto”.

Mannini – “L’espulsione di Daniele è meritata. Ha 33 anni con tante partite sulle spalle, ha fatto una cazzata e mi fa arrabbiare. Mi è capitato tante volte anche a me di far cazzate, lo capisco ma bisogna fare più attenzione. Se la squadra è giovane gli esperti devono dare esempio”.

Gattuso allenatore del Siena – “No, non c’è stato nulla di concreto. C’era stata a fine stagione una chiaccherata con Perinetti, quando girava voce di una cordata interessata. Ne avevo parlato con lui ma mai con Ponte e Materazzi”. (Giuseppe Ingrosso)

Fonte: Fol