Gastaldello: “Sono tornato un po’ indietro col tempo. Per la Robur è importante mettere delle basi”

«È un piacere far parte di questo evento, sono stato invitato e ho partecipato molto volentieri. È anche un modo per tornare un po’ indietro col tempo, rivivere il mio passato e rivedere tanti ragazzi che hanno giocato qui a Siena». Senese ormai d’adozione, anche Daniele Gastaldello era presente al torneo in memoria di Arturo e il Guaspa andato in scena questo sabato a Badesse. L’ex difensore bianconero, intercettato dopo la sua partita con gli Amici del Guaspa, ha parlato della stagione della Robur, ora attesa da un torneo di Serie D molto probante: «Quest’anno secondo me era un campionato transitorio, la Robur doveva andare di sopra e lo ha fatto alla grande, non è mai facile vincere. In Serie D – spiega Gastaldello – la aspetta un campionato veramente duro, con squadre blasonate come Livorno e Grosseto. Sarà molto combattuto, però credo che il Siena possa dire la sua. Spero che quanto fatto quest’anno possa rappresentare una base per il futuro, alla fine l’importante non è pensare di dover salire immediatamente ma costruire qualcosa e spero che la società faccia questo». (J.F.)

Fonte: Fol