Foschi: “Il Siena è al livello del Palermo. Il nostro obiettivo è la salvezza”

"Siamo contenti per quello che stiamo facendo, che è oltre ogni più rosea aspettativa". Esordisce così Rino Foschi in merito al campionato disputato dal suo Cesena. L'uomo-mercato dei romagnoli si è raccontato a tutto tondo in merito all'attuale torneo cadetto.

Dove vuole arrivare il suo Cesena?
"Il nostro obiettivo iniziale era la salvezza. Poi si sa che l'appetito vien mangiando…".

Sabato c'è uno scontro diretto in chiave promozione contro il Siena…
"Il Siena è la squadra più forte del campionato. La metto sullo stesso piano del Palermo Senza penalizzazione la formazione di Beretta sarebbe seconda. Sono uno squadrone e sicuramente più attrezzati di noi per i primi posti".

Come procede il progetto Cesena?
"Io mi trovo bene qui e lo ribadisco. Ho fatto una scelta precisa in estate, sposando questa causa e al di là delle voci che spuntano ultimamente non ci sono stati cambiamenti in tal senso da parte mia. Noi stiamo valorizzando diversi giovani e abbiamo contenuto i costi, il tutto coniugato a buoni risultati".

Il piazza bianconera ha ritrovato l'entusiasmo dei tempi d'oro…
"Ottomila e duecento abbonati sono un numero importante. A testimonianza di come la nuova dirigenza stia cercando di aprire un ciclo importante. La squadra sta rispondendo bene e vogliamo fare sempre meglio".

Intanto due vostri talenti hanno meritato la convocazione in Nazionale da Prandelli per lo stage azzurro.
"Gagliardini e Camporese stanno facendo molto bene: parliamo di un classe '94 e di un classe '92. Quando i giovani sono bravi, bisogna avere il coraggio di puntare su di loro. Per noi è un vanto ed un orgoglio la chiamata arrivata da Coverciano".

Fonte: tuttob.com