Foscarini: “Nella fase finale abbiamo perso 5-6 punti. Il Siena ha perso coraggio per colpa nostra”

Questo il commento di Foscarini, tecnico del Cittadella, nel post-gara:

Il match – “Sono arrabbiato. Nel vedere come lavorava la squadra ero convinto di fare una prestazione buona e di dare continuità. Per come eravamo partiti, i presupposti c’erano tutti. È stato uno dei primi tempi migliori in trasferta, avevamo il controllo della gara trovando un episodio importante senza riuscire a centrarlo. Nello spogliatoio non ho detto di chiudersi, ma solo di continuare così. Per tante situazioni non ci siamo riusciti; per il calo di qualcuno, per l’infortunio di Venitucci, per i crampi. La parte finale la analizzerò. Negli ultimi 15 minuti abbiamo perso 5-6 punti e sarebbe un’altra classifica. Facciamo un passo in avanti e due indietro e questo mi turba”.

Robur – “Mi aspettavo questo Siena, che ha preso coraggio per colpa nostra. Ci ha provato fino alla fine e ha avuto ragione. Il rigore? Risolveremo la questione, c’era una scaletta da seguire e non è stata seguita. Non si deve discutere dal dischetto, c’è una sequenza, punto e basta. Maritato era primo nella scaletta. Non siamo una grande squadra ancora, vogliamo diventare grandi ma non lo siamo”.

Lega Pro – “Sto male, non mi sono pentito ed è un campionato interessante, non c’è la qualità di otto anni fa ma sta creando i presupposti per una bella vetrina. Però è una bruttissima categoria perché piazze come Siena e Livorno meritano altri palcoscenici”. (Giuseppe Ingrosso)

Fonte: Fol