FORZA! di Riccardo Del Colombo

 

Un nostro giovanissimo lettore di undici anni, Riccardo Del Colombo, ci ha inviato un contributo che pubblichiamo integralmente. Riccardo è un tifoso sfegatato della Robur  e legge costantemente il Fedelissimo Online e  Il Fedelissimo. Lo ringraziamo per le attenzioni che ci rivolge.

"FORZA!

Dopo le vittorie con Udinese e Atalanta si pensava già di aver raggiunto il nostro obbiettivo stagionale: la salvezza. Invece adesso abbiamo davanti la triste realtà: con la sconfitta di Milano e la contemporanea vittoria del Lecce la zona pericolosa che sembrava ormai lontana è tornata a -5. Se noi ci si preoccupa, la Fiorentina e il Genoa di certo non ridono, ma la situazione non è molto rosea.

Con l’Udinese il Siena ha dimostrato tutta la sua tenacia e tutta la sua voglia di giocarsela fino all’ ultimo minuto e di non arrendersi nemmeno con le grandi. Brillante e impressionante la prestazione di Destro(che si rivela una novità per il calcio italiano) e buoni gli spunti di Pegolo che hanno salvato il Siena da Di Natale che è, senza ombra di dubbio, un ottimo giocatore.

Con l’Atalanta abbiamo sofferto moltissimo, ma i risultati sono stati più che soddisfacenti. La prima storica (sofferta e inaspettata!!!!!) vittoria sul campo di Bergamo ci ha fatto dormire sogni tranquilli. Finalmente il nostro caro argentino Marcelo Larrondo si è espresso come dovrebbe fare sempre conquistando e realizzando un rigore pesantissimo che ha contribuito alla vittoria. Bello il gol di Destro che è stato realizzato un pò alla Messi(il terzo in tre partite consecutive) che è riuscito a farci sognare concretamente il record dei punti in massima serie(44). Anche l’arbitro si è  comportato bene concedendoci un rigore indiscutibile. 

Con l’Inter il Siena ha iniziato molto bene riuscendo dopo una serie di tiri ribattuti a concludere in porta con un bel tiro di D’Agostino e a passare in vantaggio. Poi la rimonta dell’ Inter con la doppietta di Milito prima su un clamoroso errore di Pesoli e poi su rigore dopo un ingenuo fallo di Mannini su Nagatomo. La direzione arbitrale  ha lasciato un po’ a desiderare con i molti falli non fischiati al Siena. Clamorosa l’espulsione di Pegolo a fine partita che per questo salterà due turni.

Domenica, data la situazione, dovremmo provare a vincere sfruttando al massimo le nostre risorse anche se il Bologna è una squadra terribile che le proverà tutte per strapparci tre o comunque almeno un punto. Di Vaio e i suoi compagni ci daranno pane per i nostri denti e cercheranno di mettere in difficoltà i nostri reparti soprattutto quello difensivo. Dopotutto il Lecce sarà impegnato in una gara interna comunque difficilissima: quella del Napoli di Mazzarri una squadra senza dubbio non in forma che, però, a noi ha dato grandi problemi. Sannino molto probabilmente si affiderà al solito  4 -4 -2 con cui abbiamo costruito molti punti dentro le mura amiche. Tutti noi tifosi speriamo di vedere un Siena reattivo che venderà carissima la pelle, come lo abbiamo visto contro la Lazio, contro l’Udinese, contro il Napoli capace di sfruttare tutte(o quasi) le occasioni ghiotte che si presentano. Ovviamente dovremmo anche saper sventare le occasioni avversarie e cercare di non subire reti. (Riccardo Del Colombo)

Fonte: Fedelissimo Online