Focus sull’avversario: la Pro Vercelli

Al pari della Robur Siena, anche la Pro Vercelli è stata coinvolta quest’estate nel caos ripescaggi che ha coinvolto Lega B e Serie C. I piemontesi, retrocessi lo scorso anno dalla Serie cadetta, hanno affidato le loro ragioni a due legali molto avvezzi a questo tipo di cause: l’avvocato Cesare Di Cintio è stato interpellato per il ripristino del format a 22 squadre della Serie B, mentre Flavia Tortorella si è occupata del ricorso che la Corte Federale d’appello aveva respinto alla Pro (oltre alla Ternana e alla stessa Robur) contro la decisione del Tribunale Federale Nazionale che aveva accolto il ricorso del Novara annullando di fatto l'impossibilità di ripescaggio per le società che avevano manifestato problemi amministrativi nelle tre precedenti annate.

In prima linea per questa battaglia c’è stato anche il Presidente Massimo Secondo, che non le ha mandate a dire in più di un’occasione: “Abbiamo preso atto dei comunicati del presidente Lotito e adesso procederemo alle impugnative nelle sedi opportune: che non ci siano persone preposte ma si proceda comunque a cambiare regolamenti che danno noia a chi muove i fili delle marionette è più da Repubblica delle banane che da paese civile. E' stato strano il cambio di idea rispetto al 3 agosto, può darsi che Lotito non avesse visto quel comunicato. Mi auguro solo che adesso non esca un comunicato dove viene posto il sequestro di assegni e fidejussioni versati da chi aveva proceduto al ripescaggio”, le parole amare del Presidente in seguito all’approvazione da parte della FIGC della B a 19. Con un riferimento nemmeno troppo velato a Claudio Lotito quale maggiore responsabile del blocco coatto dei ripescaggi.

La Pro è riuscita comunque ad allestire un organico ampiamente all’altezza nonostante fino all’ultimo non ci fosse stata certezza su quale campionato avrebbe dovuto affrontare. Il Direttore Sportivo Massimo Varini in estate aveva già scelto di proseguire con Vito Grieco in panchina, il quale nel finale della scorsa annata aveva traghettato la squadra dopo che la società aveva comunicato a Grassadonia l’esonero per la seconda volta; nel primo caso l’attuale allenatore del Foggia era stato sostituito dall’ex tecnico della Robur Gianluca Atzori, che a sua volta non ha avuto grande fortuna.

I bianchi sono stati quelli che meglio si sono calati nella realtà della Serie C tra le squadre implicate nella vicenda ripescaggio: le tre vittorie consecutive avevano subito lanciato la squadra di Grieco che ha poi subìto un rallentamento in concomitanza della sentenza del TAR che aveva costretto ad un nuovo stop le società coinvolte. Successivamente è arrivato un pareggio nel sentito derby con il Novara, poi si è materializzato il primo stop della stagione, per mano dell’Arezzo, nel recupero della seconda giornata. Motivo per cui le bianche casacche si presenteranno al Franchi vogliosi di rimettersi in carreggiata. Tanta curiosità per una sfida che metterà di fronte due delle realtà più attese del girone. (Jacopo Fanetti)

Fonte: FOL

Foto: sito ufficiale Pro Vercelli