Focus sull’avversario: la Pro Patria

Proprio come la Robur Siena, anche la Pro Patria ha una sola donna al comando. Insieme ad Anna Durio, infatti, Patrizia Testa è l’unica Presidente donna che fa capo ad una società calcistica nel panorama professionistico italiano. L’immobiliarista lombarda, nativa proprio di Busto Arsizio e grande tifosa bustocca, guida la Pro Patria dal 2016 dopo aver rilevato le quote del club dall’ex patron Vavassori. Ed è stato proprio il grande amore per la Pro a portarla ad entrare a far parte del mondo del calcio, peraltro in un momento non semplice per il club. Facendosi affiancare da un gruppo di imprenditori capitanati dall’ex campione del mondo Fulvio Collovati, decide di rilevare le quote del sodalizio lombardo nella nefasta stagione 2015/16. Il suo è un percorso difficile, dato che i soci portati da Collovati si defilano dopo poco tempo e l’imprenditrice è costretta ad andare avanti da sola fino ad acquistare tutte le quote e diventare Presidente. Tuttavia, nemmeno la retrocessione riesce a scalfire la sua perseveranza ed una volta ristrutturata la società il progetto prende corpo e dopo soli due anni tra i dilettanti la Pro Patria ritorna in Serie C.

Gli artefici della parte sportiva sono stati il DS Sandro Turotti e mister Ivan Javorcic. Il campionato di Serie D vinto a sorpresa davanti alla corazzata Rezzato e l’affermazione nella Poule Scudetto che ha permesso ai bustocchi di laurearsi campioni d’Italia dilettanti hanno acceso le luci della ribalta sul loro operato facendo sì che si tornasse a parlare di Pro Patria anche a livello nazionale. Ma il vero miracolo, forse, è stato ancor di più quello della passata stagione: da neopromossa, e con molti dei giocatori rimasti dopo la cavalcata della D, la Pro ha disputato un campionato sopra ogni aspettativa senza mai uscire dalla zona playoff, dove sono arrivate squadre con budget decisamente superiori a quello dei bustocchi. Il cammino si è poi interrotto al primo turno contro la Carrarese, ma l’uscita prematura non ha scalfito minimamente quanto di buono fatto da Javorcic e i suoi uomini. Anche quest’anno si è deciso di puntare sulla continuità mantenendo l’intelaiatura delle passate stagioni; per il tecnico croato l’obiettivo sarà ancora una volta chiudere il prima possibile ogni discorso salvezza cercando di togliersi qualche soddisfazione durante l’arco del campionato. (Jacopo Fanetti)

Foto: malpensa24.it

Fonte: Fol