FINTE, AUTORETI, E PARADOSSI di Senio Losi

Dopo il furto legalizzato contro il PALERMO, con un BERETTA (VOTO 12) giustamente polemico ed orgogliosamente solo (latitante appoggio societario cercasi) che cala sul tavolo tutta quella arrabbiatura frutto dei continui torti arbitrali e prese in giro continuamente non segnalati, la ROBUR si sposta di scena in quel di BRESCIA contro le RONDINELLE.

Partita dai due volti quella del RIGAMONTI.

Si inizia subito con due ottime palle goal di PAOLUCCI (VOTO 6,5), una finita a lato di un capello e l’altra salvata dal buon CRAGNO.

Il BRESCIA risponde insidiando più volte gli ospiti con il paffuto SODINHA (VOTO 8 per la mostruosa pancia mascherata), sgusciante e leggiadra cavalletta brasileira, che conquista una serie infinita di falli.

Ed èproprio grazie ad uno di questi che le RONDINELLE passano in vantaggio con una punizione di COLETTI a LAMANNA (VOTO 2) puntualmente svenuto.

E come se non bastasse, a rimarcare le offuscate e nebulose caratteristiche tecniche del portierino senese, ci pensa anche GRILLO, che insacca nella porta sbagliata con  l’ottimo numero che si butta lateralmente come un tronco d’albero senza rami in pieno inverno.

Nel secondo tempo il SIENA cambia marcia.

Visto il ritmo lento e compassato di entrambe le squadre, l’ottimo BERETTA decide di mandare in campo il rientrante D’AGOSTINO (VOTO 7) che incide subito sulla partita calciando l’angolo che porta alla piazzata di testa del sempre presente PULZETTI (VOTO 6.5).

ROSINA (VOTO 6,5) prova a pareggiare le sorti con un bolide da fuori ben sventato dal vispo CRAGNO che nulla può poco dopo su un tiro deviato di D’AGOSTINO che pareggia le sorti della partita.

Un match che forse, forse, poteva anche essere provato a vincere vista l’insicurezza ed il crollo fisico degli uomini di casa.

Per di più LAMANNA (VOTO 7 per l’occasione) sbroglia una brutta gatta da pelare proprio all’ultimo secondo di gioco salvando il risultato (per il classico paradosso dei paradossi).

Ma quello che conta è che un punto è stato incassato ed una sconfitta evitata. (Senio Losi)

Fonte: Fedelissimo Online