finale: ROBUR SIENA-SPAL 0-0

Robur Siena (4-2-3-1): Montipò; Pellegrini (80' Celiento), Ficagna, Portanova, Masullo; Opiela, La Vista; Cedric (51' Saba), Fella, Yamga; Cori (80' Mastronunzio). A disposizione: Bacci, Paramatti, Beye, Boron, Minotti, Burrai,Torelli, Rozzi, De Feo. All. Carboni.

Spal (3-5-2): Branduani; Gasparetto, Giani, Ceccaroni; Lazzari, Schiavon (80' Di Quinzio), Castagnetti, Grassi, Mora;, Finotto (66' Zigoni), Cellini. A disposizione: Contini, Silvestri, Beghetto, Bellemo, Spighi, De Vitis, Gentile, Posocco, Ferri. All. Semplici.

Arbitro: Andrea Morreale di Roma 1

Ammoniti: Castagnetti, Cedric, Ceccaroni, Fella

Note: paganti 879, abbonati 3278, incasso 10764 euro

Recupero: 0', 4'

A dieci partite dalla fine e sette punti (ma potrebbero diventare dieci se la Maceratese vince a Teramo) dal terzo posto, la Robur abbandona le speranze playoff ma ritrova l’orgoglio battagliero perso nelle ultime uscite. La Spal non è capolista per caso e domina il primo tempo – non tanto a livello di gioco ma in quanto a occasioni create – e spreca con Finotto e Cellini (clamoroso il suo errore sottoporta al 10’), poi nella ripresa la gara scende di ritmo ma sono ancora della Spal le occasioni migliori, con Mora e il subentrato Zigoni. Due punti con la prima in classifica sono un biglietto da visita per niente male. Con gli estensi la Robur è imbattuta come lo è Anna Durio, presente oggi assieme al figlio Federico Trani dopo l’esordio col Foggia. Un pizzico di ottimismo verso un futuro ancora da decifrare.

94' termina qui la partita. Il Siena blocca la fuga della Spal, risultato finale: 0-0

94' Castagnetti da lontanissimo, Montipò blocca

90' si giocherà fino al 94'

80' Di Quinzio rimpiazza Schiavon. Mastronunzio e Celiento sostituiscono Cori e Pellegrini

73' occasione Spal. Schiavon al tiro, la deviazione di Zigoni esalta i riflessi di Montipò, poi Cellini recrimina per una spinta in area di rigore

71' Saba si muove bene tra le linee, poi la sua conclusione è una telefonata al portiere

69' Ceccaroni buca l'intervento e poi strattona Cori, giallo per lui

66' Mora calcia fuori da posizione ravvicinata, poi Finotto viene sostituito da Zigoni

64' Cori cade in area dopo un contrasto con mora ed esce momentaneamente dal campo

62' Lazzari converge centralmente e scarica su Montipò che con qualche brivido alza la sfera in angolo

60' secondo tempo molto più tattico. Spazi pochi, emozioni meno

51' entra Saba al posto di Cedric

50' Portanova perde un pallone pericoloso, Cellini si sinistro non spaventa Montipò

47' Yamga supera Castagnetti che lo stende, primo giallo di gara

46' E' iniziato il secondo tempo di Robu-Siena-Spal

Rientrano le squadre in campo. Nessuna novità negli undici titolari

Il Siena parte bene e strappa applausi nei primi minuti, attaccando sull’asse sinistro Masullo-La Vista-Yamga, poi esce fuori la forza della capolista che sfiora il gol in quattro occasioni: due volte con Cellini (clamoroso l’errore sottoporta del bomber spallino) e altre due con Finotto.

45' fine primo tempo

37' altra occasione per Finotto, i cui inserimenti sono sempre pericolosi. Montipò è bravissimo e respinge il tiro

35' spiovente di Masullo, Cori è in ritardo e non ci arriva

32' Yamga arriva sul fondo e scarica una conclusione che termina sull'esterno della rete

29' La Vista perde palla a centrocampo, Schiavon lancia subito Finotto che mira il primo palo ma trova solo l'esterno della rete

25' Yamga e Cedric si invertono di fascia

23' occasione Spal. Cellini al tiro, una deviazione di Ficagna spiazza Montipò ma la palla esce di pochissimo

22' uno schema da fermo libera Castagnetti in area, palla centrale e nuova parata di Montipò

21' Grassi da punizione, Montipò blocca con sicurezza

15' punizione a due per la Robur, La vista tocca per Fella ma il tiro non centra lo specchio

13' Masullo si coordina male e calcia altissimo

12' Grassi si libera a sinistra, ma il suo tiro-cross termina alto

10' Cellini scatta sul filo del fuorigioco e a tu per tu con Montipò manca la conclusione. Occasionissima per la Spal

6' Yamga e Masullo tentano il cross, poi Pellegrini spara dai 35 metri, palla alta non di molto

Partiti! Inizia in questo istante la partita!

Squadre in campo. Robur in tradizionale abito bianconero, Spal in completo verde fosforescente 

Circa seicento i tifosi spallini presenti in curva ospiti. In tribuna a fianco di Ponte c'è ancora Anna Durio assieme al figlio Federico Trani.

Sarà ancora 4-2-3-1. Cedric e Yamga ai lati di Cori, La Vista torna titolare dopo quasi tre mesi e affianca Opiela in mezzo. Novità in difesa, i terzini sono Masullo e Pellegrini e i centrali Portanova e Ficagna, che è alla prima dall'inizio assieme a Fella.

Nessuna novità nella Spal. 3-5-2 con Grassi libero di inventare in mediana e Cellino e Finotto in avanti. In difesa Giani rimpiazza l'infortunato Cottafava,

Giuseppe Ingrosso

Fonte: Fol