Fedelissimi UISP sconfitti 6-3

 

Alla quarta giornata, al rientro dal turno di riposo, la squadra di mister Ferrandi perde la sua prima partita contro il Montaperti con il punteggio di 6-3. I Fedelissimi si schierano in campo con Mecattini in porta, linea difensiva composta da Castellani e Manenti, centrocampo a tre con esterni Landi-Rossi e centrale Pelosi a supporto dell’unica punta Pallassini. L’inizio è subito in salita per i Fedelissimi che rimangono molto schiacciati e non sembrano avere la fiducia delle prime patite; andando dopo poco tempo in svantaggio. La squadra prova immediatamente a reagire, ma passa poco tempo che subisce il gol del 2-0 su punizione dal limite dell’area. Anche con il doppio svantaggio la squadra non si scompone, anzi arriva una reazione d’orgoglio che porta Pallassini a segnare sullo sviluppo di un calcio d’angolo. Il gol sprona la squadra che sfiora più volte il pareggio senza mai raggiungerlo; così il primo tempo si conclude con il punteggio di 2-1 per il Montaperti. La ripresa si apre, sfortunatamente, con due gol per gli avversari che porta il risultato sul 4-1. La formazione dei Fedelissimi pare rimasta negli spogliatoi e subisce tale break forse a causa anche della tripla sostituzione che sconvolge troppo la squadra. I ragazzi bianconeri reagiscono, ma non sono in grado di impensierire la formazione avversaria più di tanto se non da palla inattiva, da cui arriva il gol del 4-2 segnato da Aitiani. Il gol riporta un po’ di speranza e di carica, forse eccessiva, perché la squadra si scompone troppo con gli avversari che sfiorano ripetutamente il gol che alla fine arriva con una conclusione dalla trequarti che colpendo la traversa e rimbalzando sulla schiena di uno sfortunato Mecattini entra in rete. Sul punteggio di 5-2 la partita si incattivisce, portando all’ammonizione di Turchi prima e Castellani poi. Tra interventi duri e parole grosse che volano tra i calciatori, i Fedelissimi trovano il gol del 5-3 con Castellani su punizione. I bianconeri quindi: ci credono! Il gol inasprisce ulteriormente gli animi, portando la squadra a combattere su ogni pallone per tentare la rimonta. A questo punto della partita si rivela decisiva l’ammonizione rimediata precedente da Turchi, che a seguito di numerosi interventi fallosi alla fine viene espulso per somma di cartellini. La formazione di mister Ferrandi rimane così in sei uomini e perde totalmente fiducia; arrivando a subire persino il sesto gol che sancisce il risultato definitivo di 6-3 per il Montaperti.
Partita dai mille volti con i ragazzi bianconeri apparsi troppo presuntuosi in certe occasioni e che si sono specchiati troppo nelle belle prestazioni offerte fino a questo momento. Forse la sconfitta servirà da lezione per tornare allo spirito che aveva accompagnato le prime uscite e che era stato determinante per trovare il giusto equilibrio, l’affiatamento e l’amalgama giusta nel gruppo; che speriamo porti i ragazzi ad affrontare il prossima appuntamento contro la Pubblica Assistenza al meglio delle loro capacità.