Fedelissimi A ancora vincenti; 4 gol a Gracciano.

Vincono ancora i Fedelissimi A, che portando a casa la terza vittoria consecutiva rimangono a punteggio pieno.

Mister Paolo Gallerini, affiancato da Gianni Vannoni, schiera: Giuntini, Tornatore, Bechi, Conti, Biagiotti, Batelli, Fabbri; in panchina: Canocchi, Smith, Nucci.

Primo tempo equilibrato: i Fedelissimi faticano a prendere le giuste misure in un campaccio sproporzionato, ai limiti del regolamentare; dall'altra parte il Jeka Gracciano neo-promosso mette in campo corsa e agonismo, peccando forse di eccessiva individualità;

Degne di nota le buone discese di Batelli, che da solo si inventa l'intero reparto offensivo per più di metà tempo, senza però riuscire ad insaccarla, e una buona palla gol per Fabbri che, pescato da Conti con un lancio dei suoi, fallisce da posizione decentrata.

Al 20' il risultato si sblocca: ancora Fabbri, che da bomber di razza insacca da pochi metri in un match fino a quel momento in bilico.

Dura poco il vantaggio: 2 minuti e arriva il pareggio del Jeka Gracciano, con un potente tiro deviato a pochi metri dalla porta e imprendibile per Giuntini.

Primo tempo che finisce sull'1 a 1, con i Fedelissimi sfortunati nel colpire anche una traversa.

Nella ripresa continua l'equilibrio in campo, fino a quando un immenso Biagiotti non prende in mano la squadra: prima lascia partire dalla trequarti una bomba dritta all'incrocio dei pali, e poco dopo la mette di nuovo dentro, saltando due avversari e concludendo con un diagonale all'angolino basso. E' 3 a 1, ma non è finita; i padroni di casa provano ad inventarsi qualche giocata, senza rendersi effettivamente pericolosi, arginati dal muro Tornatore-Foderi, quest'ultimo subentrato ad un altrettanto generoso Bechi al termine della prima frazione.

I Fedelissimi continuano ad attaccare su tutti i fronti; Nucci fallisce da dentro l'area, poi gioca qualche buon pallone sulla fascia per Smith, che come al solito si impadronisce della fascia destra. Ma è di nuovo Fabbri a rendersi protagonista, questa volta su due palle inattive: prima colpisce l'incrocio dei pali con una punizione dal limite, e poco dopo, da posizione simile, la piazza a fil di palo con il solito mancino; 4 – 1 e partita chiusa.

Sul finire Biagiotti fallisce a tu per tu con il portiere il gol del cinque a uno.

Ottima prova di carattere, bravo il mister nel tenere viva la squadra, due splendidi Biagiotti e Fabbri e apprezzabile il reparto difensivo (sfortunato Giuntini nell'unico gol subito).

Prossima partita: Fedelissimi A – Alberino. Lunedi 19 Novembre, ore 21:40 campo AICS del Petriccio.