Fabio Caselli: “Siamo in dodici ad aver ricapitalizzato”

Sulle frequenze di Antennaradioesse è intervenuto Fabio Caselli, uno dei dodici soci di minoranza che hanno deciso di rinnovare la loro partecipazione alla nuova società della Robur.

Campionato – “A questo punto gli obiettivi sono stati disattesi tutti. Per i playoff è molto difficile, ma come il Palio si vince al terzo giro, fino a che non c’è la matematica ci speriamo. Si poteva fare meglio la partita di Foggia, un obiettivo che all’inizio nessuno si era posto. Il Foggia giocava coi migliori, anche noi dovevamo fare altrettanto. Montipò, La Vista, Pellegrini li avrei messi”.

Dodici soci – “I soci che hanno ricapitalizzato non sono otto ma dodici, tra questi ci sono anche la signora Bicchi, il notaio Lazzeroni e Luciano Ghezzi. L’intento nostro era di dare un’impronta di senesità, per far sì che altri si aggiungessero, e dare serenità ad una società sempre abituata ad avere soci esterni”.

Anna Durio – “Avevamo chiesto un incontro con Ponte ma rispose che era già a Foggia, poi è ritornato ma non ci ha interpellato. Mi auguro si possa avere un colloquio con la Durio, per spiegare cosa voglia fare. Non vado certamente a pregarla, se ci chiama bene altrimenti noi andiamo avanti. È venuta a Siena a parlare con tutti tranne che con i soci senesi che hanno dato un bell’apporto dal punto di vista finanziario senza chiedere niente e senza secondo fini. Mi sembra di essere stati bistrattati”. (Giuseppe Ingrosso)