Ex sugli scudi: per Aramu, Montipò e Bastoni, una domenica da incorniciare. Paura per Gliozzi

E’ stata una domenica da protagonisti quella vissuta da tre ex bianconeri che, dopo l’esperienza senese, hanno spiccato il volo verso il calcio che conta.

Mattia Aramu

Sabato, con la sua tripletta ha castigato il Monza di Silvio Berlusconi, travolto in casa dal Venezia per 1-4. Aramu si è portato a casa il pallone della gara e la sua squadra ha raggiunto il quarto posto in classifica. Nella stagione 2018-19, Mattia Aramu, nel Siena, ha messo insieme 33 presenze condite da 7 reti.

Lorenzo Montipò

Vittoria storica del Benevento in casa della Juventus, con il portiere Lorenzo Montipò vero protagonista dell’impresa. Gli interventi decisivi su Morata, Ronaldo e Barba hanno permesso alla squadra di Pippo Inzaghi di portare a casa un importante successo. Lorenzo Montipò ha militato in maglia bianconera nella stagione 2015-16 mettendo insieme 32 presenze.

Simone Bastoni

Lo Spezia vince la sfida salvezza con il Cagliari e nella rete del 2-1 finale c’è lo zampino di Simone Bastoni, centrocampista ormai convertito al ruolo di esterno. L’ex bianconero, specialista nei cross dal fondo, ha consentito al compagno Maggiore, con una traiettoria perfetta, di siglare la rete decisiva. Bastoni ha indossato la maglia bianconera nella stagione 2015-16, collezionando 19 presenze e 3 reti

Momenti di paura, invece, per un altro grande ex, Ettore Gliozzi, 33 presenze e 17 reti, con la maglia della Robur, nella stagione 2018-19. Sabato, nel corso dell’acceso match tra Reggiana e Cosenza, dove attualmente milita, ha ricevuto una spinta da Ajeti cadendo pesantemente in terra, sbattendo la testa. Privo di sensi è stato subito trasportato all’Ospedale di Reggio Emilia dove una TAC di controllo ha escluso qualsiasi danno. Auguri!

Fonte: FOL