EUFORIA DALLO SPOGLIATOIO BIANCONERO

Mario Beretta: “Avevamo detto che saremmo venuti a fare la partita, a giocarcela anche con l’Inter. E l’abbiamo fatto. Abbiamo centrato un risultato positivo, importantissimo per la nostra classifica. E non ci tireremo indietro neppure ultima gara. Dispiaciuto Mancini ipercriticato Mancini 2 scudetto, due volte si, vediamo salv nate 44 50 no sentito nessuno, un’altra settimana, vediamo.
Pier Luigi Fabrizi: “Faccio i complimenti e rendo onore ai ragazzi: Ci siamo espressi con impegno e determinazione: il nostro obiettivo è battere il record storico di punti in classifica. Contro l’Inter non abbiamo fatto altro che compiere il nostro dovere. Sulla questione mister non mi esprimo: c’è ancora una partita da giocare”.
Daniele Portanova: “Abbiamo onorato la maglia e dato una grande gioia ai nostri tifosi. Abbiamo fatto la nostra partita, senza concedere favori a nessuno. Ed è giusto così. Avevamo tanti occhi puntati addosso. E’ stata dura, soprattutto nei dieci minuti finali dell’incontro. Se poi Materazzi avesse trasformato il rigore, la partita sarebbe finita lì. Invece Manninger è stato bravo e alla fine abbiamo conquistato un risultato importantissimo”.
Alex Manninger: “E’ stata una domenica indimenticabile. Ho provato una strana sensazione nel vedere Marco Materazzi sul dischetto pronto a battere il rigore. L’anno scorso, quando giocammo contro l’Inter, partita che valeva la nostra salvezza, segnò proprio lui… Per me, quindi, riuscire a parare il penalty, è stata una bella rivincita”.
Andrea Rossi: “Volevamo onorare la maglia e ci siamo riusciti. Siamo venuti a San Siro con l’obiettivo di conquistare almeno un punto. Abbiamo fatto la nostra parte. Se io sto facendo bene, il merito è della squadra che sta andando alla grande. L’occasione che ho fallito? Non capita tutti i giorni di trovarsi a tu per tu con Julio Cesar, peccato… E’ stato bravo lui ad anticiparmi, io potevo colpire meglio. Adesso speriamo di battere il Palermo e superare il record storico di 43 punti in classifica”.
Simone Loria: “Abbiamo conquistato un punto importantissimo, siamo stati bravi a contenerli. Del mio futuro non parlo, c’è ancora una partita da giocare…”.
Alberto: “Chi pensava che saremmo venuti a San Siro rinunciando a giocare, si sbagliava di grosso. Il rigore? Non ho visto niente, ero in marcatura su Suazo… Il mio futuro? Spero solo di poter giocare domenica prossima contro il Palermo, per salutare così la serie A”.
Fonte: calciotoscano.it (Angela Gorellini)