ESSERE O NON ESSERE di Losi Senio

Un'inguardabile ROBUR ritorna da CAGLIARI con le ossa sbriciolate,

giusto epilogo di una penosa e umiliante prestazione.   La partenza non è certo delle migliori, visto che dopo 30 minuti dal via il trio meraviglia sardo chiude già la partita con un tris che lascia poche parole a tutti.   Sembra quasi di assistere ad una amichevole che vede di fronte il REAL MADRID ad  una squadra di assonnati amatori: colpi di tacco, tunnel, lanci millimetrici, veloci uno-due sullo stretto, panini assortiti chiamati a gran voce, sbeffeggiamenti vari.   E la ROBUR? L'ha vista passare qualcuno? Forse sarebbe meglio fare una segnalazione anonima a "Chi l'ha visto" o intervenire telefonicamente a "Quarto grado".   Da tifosi è difficile affrontare psicologicamente una prestazione del genere, una di quelle ai confini della realtà, al limite tra l'umiliante e l'incredibile.   Un centinaio di passaggi a casaccio, palle completamente a caso sulla metà campo, errori di posizione che neppure in terza categoria, per non parlare poi della mancanza di carattere di molti giocatori (forse confusi dal fatto che in classifica i punti sono 3 e non 9).   Mah. Semplicemente senza parole. Parole che spero ritornino a tutti già da domenica prossima, contro il Genoa, per una partita a questo punto importantissima per la classifica.   Noi saremo lì, come sempre, a tifare, fino all'ultimo. Ma una cosa è certa: una prestazione come quella di ieri difficilmente sarà accettata bene dai tifosi… Fonte: Fedelissimo Online