Esposito: Contro il Siena niente da perdere

La tranquillità di chi, il motivetto è ben noto, contro il Siena non ha niente da perdere. Due risultati su tre, “mentre il Siena è obbligato a vincere”: l’allenatore del Villabiagio Massimo Esposito spinge i suoi ragazzi a credere nell’impresa. “Ci presenteremo al Franchi con lo spirito dalle ultime cinque gare – ha commentato -. Abbiamo bisogno di punti per i play out e faremo di tutto per andare via con almeno un pareggio. Da questo punto di vista siamo più sereni dei bianconeri. Sappiamo bene di affrontare la prima della classe e che avremo delle difficoltà: prendere gol per primi sarebbe deleterio, dovremo arginarli, per poi agire in contropiede e provare a colpirli sfruttando la forza e la velocità dei nostri attaccanti. Mancheranno Guastalvino e Pinazza, due calciatori di grande esperienza: erano diffidati e sapevamo che un’ammonizione prima o poi sarebbe arrivata. Meglio siano squalificati contro la Robur che contro il Trestina…”. “Dalla Robur mi aspetto una partita di aggressione, di possesso palla – ha proseguito Esposito -: loro hanno calciatori di livello, Portanova su tutti, ma anche davanti sono messi bene con uomini come Redi, Crocetti e Titone che possono fare la differenza. Il Villabiagio fa bene contro le grandi? Ci vuole poco a preparare una gara contro la capolista, per un allenatore è più semplice. Per affrontare certi avversari devi giocare in modo intelligente dal punto di vista tattico. Contro Poggibonsi e Ponsacco ci abbiamo provato, pur avendo davanti due squadre forti e strutturate. Tra l'altro a Poggibonsi abbiamo pareggiato allo scadere e mi hanno riferito che il Franchi ha accolto con un boato il gol di Guastalvino. Comini? È uno dei componenti dell'ingranaggio Villabiagio. Come Biscaro Parrini, Cardarelli e altri ottimi centrocampisti abili negli inserimenti. E’ sbagliato fare affidamento su un solo calciatore, è la squadra che vince”. (Angela Gorellini)

 

Fonte: Fedelissimo on line

Ph: villabiagio.com