Emiliane a pari punti al giro di boa. Risale il Pescara

Il girone di andata si è concluso con le due emiliane a braccetto dopo le rispettive vittorie nel diciannovesimo turno. I granata, ancora imbattuti, schiantano per 5-0 il Teramo (doppiette di Lanini e Cremonesi e sigillo finale di Neglia), mentre il Modena passa con qualche difficoltà in più a Pontedera, ribaltando lo svantaggio iniziale firmato Magnaghi grazie ad una punizione di Tremolada e al rigore di Minesso. Dietro, oltre al Cesena, vince anche il Pescara, giunto alla terza affermazione consecutiva. Gli abruzzesi espugnano Imola col minimo scarto, decisivo il solito Ferrari. Bene pure l’Ancona Matelica, che fa suo il derby marchigiano contro la Vis Pesaro. Partita in discesa per merito delle due reti (una per tempo) di Faggioli, poi Rossi accorcia per la Vis ma in pieno recupero Moretti firma il definitivo 3-1.

Altra frenata da parte della Virtus Entella, che al ‘Recchioni’ di Fermo non riesce ad andare oltre l’1-1; succede tutto nella prima frazione, dove al vantaggio ligure di Merkaj risponde Cognigni su rigore. Successi di misura invece per Gubbio e Olbia: gli umbri piegano il Montevarchi tra le mura amiche (decisivo Arena) mentre i sardi espugnano lo ‘Zecchini’ di Grosseto grazie alla zampata nei minuti di recupero del solito Udoh. Chiudono il turno due pareggi a reti bianche: finiscono infatti 0-0 sia Viterbese-Carrarese che Pistoiese-Lucchese. Per i rossoneri si tratta del quarto risultato ad occhiali consecutivo. (J.F.)

Fonte: Fol – Foto: Facebook AC Reggiana 1919