Emeghara: Massima compattezza per battere il Parma

Nei bisbigli dei ragazzi appostati sulla porta di Sogno Siena, il suo nome era il più gettonato: tutti volevano stringere la mano a Innocent Emeghara. E' arrivato sprizzando come sempre gioia e simpatia; per niente spaesato, si è intrattenuto con i suoi tifosi. E, in italiano (!) li ha chiamati tutti a raccolta. “Domenica dovranno essere in tanti – ha detto -. Ci aspetta una partita importantissima che dobbiamo vincere a tutti i costi. Non sarà facile perché il Parma è un avversario ostico che si presenterà qua forte di una vittoria rotonda che dimostra tutto il suo valore. Noi quanto valiamo lo abbiamo fatto vedere a Genova, il 2-2 conquistato è un risultato più che positivo. Ora dobbiamo dargli continuità”. Alle sue sei reti non dà peso, quasi come le avesse fatte qualcun altro. Eppure è anche grazie ai suoi gol che la fiamma della speranza, in casa bianconera, è ancora accesa. “Sono un attaccante e segnare è il mio mestiere – ha sorriso -. Sono felice semmai che abbiano regalato alla squadra punti pesanti. Non guardo a me stesso, ma al bene del Siena è la cosa che più voglio è la salvezza. Spero di tornare a segnare anche in casa, già contro il Parma e poter festeggiare con il nostro pubblico un bel successo. Sarebbe importante anche in vista della trasferta di Pescara. Le prossime sfide sono decisive per il nostro futuro”. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line