E’ NATALE MA LA JUVE NON HA BISOGNO DI REGALI

La Juve è una grande squadra e proprio per questo non ha bisogno di aiuti da parte dell’arbitro. Spesso la vecchia signora si è lamentata che nel dopo “moggiopoli” gli arbitri avessero timore a fischiare in favore dei bianconeri di Torino. Oggi il signor D’Amato da Barletta ha dimostrato con una condotta di gara a metà tra incapacità e servilismo che questo periodo è terminato e che almeno per oggi tutto è tornato come prima. Le moviole di Mediaset e Rai sono state concordi nell’attribuire al mediocre arbitro quattro errori grossolani. In tre casi siamo stati danneggiati noi.

20’ pt Tiago colpisce con un pugno al volto Locatelli l’arbitro vede ma da solo un giallo invece dell’espulsione diretta.

26’ pt annullato un gol a Maccarone per fallo di Portanova su un difensore juventino. Le moviole dimostrano che i giocatori si strattonano entrambi. Quindi gol buono.

32’ pt Juve in gol con Salihamidzic. La palla gli viene rimessa da Trezegur in fuorigioco di 2 metri

8’ st Tiago recupera un buon pallone, strappandolo a Loria, salva Portanova, aiutandosi con una mano. Rigore contro il Siena.

Nonostante tutto la Robur ha sfoderato una buona prestazione che lascia ben sperare per il proseguo del campionato, evidenziando comunque una scarsa incisività in attacco. E proprio in questo settore la società dovrà concentrare gli sforzi al mercato di gennaio.

Fonte: Fedelissimi