E ALLA FINE PAGA SEMPRE PANTALONE!!!

L’aumento dei prezzi degli abbonamenti credo che scontenti un po’ tutti e non mi sembra certo un buon inizio. Siamo in serie A e i costi dei biglietti e degli abbonamenti devono essere rapportati alla categoria, ma non ci aspettavamo certo un salto così macroscopico nelle cifre. Anche nell’era De Luca si polemizzò spesso sull’aspetto dei rincari degli abbonamenti, ma se da un lato si finì per accettare quel sacrificio, dall’altro non mancarono certo poi, risultati e soddisfazioni.
Questo, mi si conceda, non è certo il modo (e anche il periodo vista la crisi che coinvolge un po’ tutti i settori, soprattutto molte famiglie) per incentivare i nuovi abbonati o per avvicinare quella che il Presidente Mezzaroma ha definito “provincia”. Se i mugugni partono dai vecchi abbonati, figuriamoci i nuovi. Non vorrei che assistere ad una partita di calcio oggi diventi un lusso che sempre meno persone si possono permettere. Ma siccome siamo malati di calcio e a quello non sappiamo rinunciare , finirà come finiscono tante questioni, con qualche polemica, qualche mal di pancia ma alla fine dopo tanto fumo, apriremo il portafogli e pagheremo la cifra pattuita, per quell’amore che ci lega alla nostra vecchia e amata Robur.  (Lallo Meniconi)
Fonte: Fedelissimo online