E adesso si guarda agli svincolati

Gianvito Plasmati ha svolto questa mattina gli esami per capire l’entità del suo infortunio al ginocchio.  È emerso, come purtroppo prevedibili, la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro e conseguente operazione e chiusura anticipata della stagione.

Per tale ragione, a pochi giorni della chiusura del mercato, la società bianconera tornerà con ogni probabilità sulmercato.

Si guarderà al mercato degli svincolati, ovvero a coloro che tutt’ora sono senza contratto.  Le caratteristiche? Intanto che sia comunitario, perché come riportano i regolamenti, le squadre del torneo cadetto non possono tesserare calciatori, cittadini di Paesi non aderenti alla U.E. o alla E.E.E. provenienti dall'estero.

Guardando il lato tecnico, si cercherà una prima punta, un giocatore alla Plasmati che possa dire centimetri e fisicità all’attacco bianconero. Inoltre, chi verrà preso, arriverà come alternativa di Rosseti e quindi consapevole di non avere il posto da titolare fisso, quanto di farsi trovare pronto all’occorrenza. Ma che allo stesso tempo possa dare un qualcosa in più alla rosa bianconera e non venga solo a “fare numero”

Nomi? Impossibili farli, perché con grande parte del mondo come “mazzo da cui pescare” diventa difficile azzardare possibili candidati. Di sicuro un giocatore “pronto”, che anche se fermo abbia comunque proseguito ad allenarsi in attesa della chiamata.  

Nei prossimi giorni forse le prime novità e i primi nomi

Fonte: Fedelissimo Online