Dopo giorni al limite della follia, quest’oggi la vergogna è compiuta.

Il piatto all'italiana è servito: la FIGC, dopo aver confermato il 3 agosto di procedere alla Serie B con 22 squadre, e dopo aver deliberato lo scorso 30 maggio un comunicato con i criteri di ripescaggio, e dopo aver fatto spendere a 6 società circa 2 milioni ciascuna (700 mila euro di fidejussioni a fondo perso), e dopo aver bloccato sia sul mercato sia sulla campagna abbonamenti le sei società che hanno presentato domanda di ripescaggio, modifica in tarda serata (5 minuti prima del sorteggio dei calendari e a circa 10 giorni dal via della stagione) l'articolo 50 NOIF e delibera di non procedere all’integrazione delle vacanze di organico del Campionato di Serie B 2018/2019 (dopo aver subito evidenti pressioni da personaggi vergognosi che dovrebbero sparire da questo sport ma che continuano a fare il bello e il cattivo tempo). Dopo giorni al limite della follia, quest'oggi la vergogna è compiuta. Mi fate vomitare. Lo schifo immenso. Ora inizierà la battaglia nei tribunali, perché la porcata va combattuta fino in fondo. (Niccolò Anfosso)

Fonte: FOL