Donadoni: ”Siena squadra di carattere”

La classifica del Siena, gravata da sei punti di penalizzazione, potrebbe ingannare molti ma non Roberto Donadoni, tecnico di quel Parma che domenica ospiterà i bianconeri di Cosmi: "Sarà una partita non semplice contro un Siena che ha fatto 12 punti, quindi una squadra che non ha fatto assolutamente un brutto cammino fino a questo punto  –  dice l'allenatore degli emiliani – sarà una partita molto delicata, difficile, in cui dovremo essere bravi a gestire, a non volere tutto subito, a leggere bene la gara perché sicuramente il Siena ci concederà poco e non dovremo farci prendere dalla frenesia di voler fare tutto subito: questo ci complicherebbe solo la vita".

"IL SIENA HA CARATTERE DA VENDERE" – "Dovremo saper cogliere il momento giusto, tenendo i ritmi elevati  –  spiega Donadoni – speriamo che le condizioni climatiche e del campo ci aiutino in questo senso. Nel caso, sarà un avversario in più per entrambi e noi dovremo essere bravi a leggere in maniera ottimale la gara. Quello che sto cercando di far capire alla squadra è che ogni gara è difficile per vari motivi, e questo ti può aiutare di volta in volta a migliorare aspetti del gioco. Il Siena, dal punto di vista caratteriale, è una squadra tosta: quando parti con una penalizzazione e devi risalire la china e fai risultati, vuol dire che hai grande carattere, che tiri fuori tutto quello che hai dentro. E se noi non tireremo fuori tutto quello che 

abbiamo dentro, allora incontreremo delle difficoltà, sia che l'avversario sia il Siena, il Pescara o qualsiasi altra squadra. Dobbiamo essere bravi a non concedere agli avversari la possibilità di impostare la gara come va bene a loro ma non a noi".

"VALDES? DECIDERO' ALL'ULTIMO" – Per quel che riguarda le condizioni dei singoli, Amauri ci sarà, mentre Valdes è in forte dubbio: "Jaime ha questa contusione che ha preso domenica e che ha faticato a smaltire – spiega Donadoni – Voglio vedere fino all'ultimo, ma voglio che sia una condizione ottimale, altrimenti non serve rischiare. Conto di poter avere Valdes, ma sono convinto che eventualmente chi lo rimpiazzerà saprà fare bene. Trovo che Musacci sia un ragazzo che dal punto di vista caratteriale e della personalità può e deve fare ancora meglio. E' entrato a gara in corso a Pescara e ha fatto bene. Anzi, è uno di quelli che ha fatto meglio come atteggiamento. Nel ruolo siamo coperti, abbiamo alternative. Nel Siena ci sono tanti ex? Sono dati per me puramente statistici. Non è detto che ogni volta che un giocatore lascia una squadra debba essere risentito e avere uno spirito di rivalsa. Ci sono tanti giocatori che sono stati in un certo ambiente e ci sono stati molto bene, poi per un motivo o per l'altro le strade si sono divise. Chiaro che mi aspetto che i giocatori del Siena diano tutto quello che possono, ma ancor di più mi aspetto che lo faccia la mia squadra".
 
Fonte: Repubblica.it