Gilardino: “Dobbiamo lanciare un segnale a noi stessi e ai tifosi, bisogna finire nel migliore dei modi”

Alberto Gilardino è tornato a parlare nella consueta conferenza stampa pre partita. Il tecnico bianconero ha presentato la sfida di domani contro il Cannara:

Ritorno – “Finalmente torniamo a giocare. Dopo un mese la voglia di vivere certe emozioni che solo la partita dà è tanta. Vogliamo tornare a vivere il nostro stadio, ad indossare la maglia del Siena. Queste tre settimane sono state impegnative. Ma gli allenamenti sono stati ottimi, so di avere ragazzi con certe caratteristiche. Non è mai semplice quando non hai impegni fissati settimanalmente, ma i ragazzi si sono dati obiettivi quotidiani. C’è grande consapevolezza, deve essere una prestazione di grande agonismo”.

Calci da fermo – “Abbiamo lavorato soprattutto sui dettagli della squadra, crediamo molto in quello che proponiamo quotidianamente. Dobbiamo crederci tutti quanti. Il calcio è fatto di episodi, e questi avvengono per la maggior parte sulle palle inattive. Deve esserci grande attitudine su questi fondamentali”.

Fisicamente – “C’è curiosità, come detto non abbiamo potuto confrontarci contro nessuno. Visti gli allenamenti ho sensazioni molto positive”.

Flaminia – “Ci ha insegnato che non si può dare nulla per scontato. L’atteggiamento farà la differenza”.

Segnale – “Lo dobbiamo lanciare a noi prima di tutti, bisogna finire nel migliore dei modi. E poi dobbiamo lanciare un segnale alla gente e ai tifosi, sappiamo che sono sempre vicini alla squadra. Dobbiamo ottenere il massimo di quello che possiamo”.

Rotazioni – “Le valutazioni andranno fatte su coloro che sono rientrati dal Covid, quei giocatori necessitano di un riadattamento a livello respiratorio e muscolare, e non è una cosa semplice. Dobbiamo fare programmi accurati. mi auguro che da mercoledì possano rientrare tutti”.

Carminati – “Ha ripreso ad allenarsi questa settimana, lui ci auguriamo di averlo da settimana prossima”.

De Falco – “Ha fatto ottimi allenamenti, è in condizione, per me è un giocatore molto importante. In quel settore c’è tanta concorrenza, ma sicuramente Andrea sarà protagonista in queste tre partite”.

De Angelis – “Dopo tanti mesi di assenza si è allenato con tanta continuità, è recuperato, ci potrà far comodo”.

(Jacopo Fanetti)

Fonte: Fol